Temporale a Cortina, travolta una donna da una colata di detriti

Il maltempo che si è abbattuto la scorsa notte su Cortina d’Ampezzo ha provocato ingenti danni nella zona del Cristallo e ha causato la morte di una donna. Anche la viabilità ha subìto dei gravi danni, a causa del temporale a Cortina, infatti la strada dolomitica è stata interrotta in ben tre punti nella zona del Cristallo: al Lago Scin, a Riogere e nella frazione del centro abitato di Alverà.

Il temporale a Cortina, ininterrotto e copioso, ha portato una colata di detriti ad invadere e allagare la frazione di Alverà, ostruendo strade e case al pianterreno del centro abitato. Carla Catturani, 60 anni, ex medico in pensione, si trovava alla guida della sua auto quando una colata di detriti si è abbattuta sul suo mezzo, senza lasciarle alcuna via di scampo. La donna era di ritorno da una festa del paese e, mentre percorreva la strada statale 51 in direzione Passo Tre Croci, la valanga carica di detriti ha travolto con irruenza la sua auto, scaraventandola nell’alveo del torrente che si era creato in loco, tra il Lago Scin e Riogere.

Sono subito giunti sul posto i vigili del fuoco, i carabinieri e le squadre del soccorso alpino, allertati dagli abitanti della zona, e si sono messi sulle tracce della donna. Le unità cinofile del soccorso alpino, dopo aver effettuato accurate ricerche su tutto il territorio, hanno infine localizzato la donna nella sua auto, una Panda completamente sommersa e invasa dai detriti, e non hanno potuto fare altro che constatarne l’avvenuto decesso. A nulla è valso il loro intervento sul posto, nonostante abbiano tentato di rimuovere con l’ausilio di una ruspa la massa di detriti dall’auto della donna. Queste le parole del vicesindaco di Cortina, Luigi Alverà: «Non risultano altre persone coinvolte».

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter: @Vale_Perucca

Vuoi commentare l'articolo?

Valentina Perucca

Valentina Perucca nasce a Roma nel 1982. Dopo aver conseguito la maturità classica si laurea in Lettere e Filosofia, all'Università La Sapienza di Roma. Appassionata di arte, letteratura, musica, viaggi. Specializzata in linguistica e glottodidattica, insegna italiano a tutti coloro che vogliono impararlo. Ama Catullo, Ovidio, Euripide, Sofocle, suoi migliori amici fin dalla più tenera età. Odia gli arrivisti, gli arrampicatori sociali e i cercatori d'oro.