Sparatoria mondiale a Malmo: 3 morti e 3 feriti

MALMO- Ieri sera in Svezia i festeggiamenti per la vittoria della nazionale di calcio sono finiti in tragedia. Tutto è avvenuto fuori da un internet cafe nel centro di Malmo, tra un tribunale e una stazione della polizia, dove ben sei persone sono state abbattute a colpi di arma da fuoco. Dell’accaduto si è capito ancora ben poco. I feriti sono stati trasportati al vicino ospedale, alcuni tramite ambulanza, altri trasportati su auto di privati, lì poi tre di loro hanno trovato la morte. Degli altri feriti si sa solo che almeno uno di essi è in condizioni gravi, che la polizia sta procedendo alla loro identificazione e che per il momento gli inquirenti non hanno intenzione di rilasciare dichiarazioni in merito alle vittime. Del resto niente si sa nemmeno dell’aggressore, infatti a tutt’ora nessuno è stato accusato del crimine né ci sono, allo stato attuale delle cose, persone sospette. Fredrik Bratt, il portavoce della polizia di Malmo, pur rimanendo abbastanza abbottonato per esigenze investigative, ha tranquillizzato la popolazione locale sul fatto che non si tratterebbe di un attacco terroristico. La pista più battuta è quella di un regolamento di conti tra criminali.

MALMO- I giornalisti della testata locale Sydsvenskan, hanno avuto modo di sentire molti testimoni, e riportano che gli spari sarebbero arrivati da un’auto che avrebbe aperto il fuoco sugli avventori dell’internet cafè come in un agguato: sarebbe stata utilizzata un’arma automatica e tutte e sei le vittime sono state colpite proprio fuori dal locale ed ivi trovati dai soccorritori. Le indagini procedono comunque serrate: tutta la scena del crimine è stata recintata e messa in sicurezza e in loco si stanno svolgendo le perizie del caso. Anche il pronto soccorso dell’ospedale in cui sono state ricoverate le vittime è letteralmente presidiato. Secondo l’agenzia di stampa svedese TT gli inquirenti non hanno molto in mano e si devono affidare alla collaborazione delle vittime che quindi sono protette in modo ferreo.

 

Vai alla home page di LineaDiretta24

Vuoi commentare l'articolo?

Francesco Corrado