Sospesa insegnante di scuola materna a Fabriano, accusata di comportamenti vessatori nei confronti degli alunni

A Fabriano, una maestra di scuola materna è stata sospesa per comportamenti vessatori nei confronti degli alunni. In seguito alle denunce delle mamme dei bambini, la Polizia di Stato di Fabriano, su disposizione del gip del Tribunale di Ancona, ha eseguito la misura cautelare della sospensione dall’esercizio della professione per l’insegnante.

Secondo quanto riportato dalla Polizia, «i comportamenti vessatori nei confronti degli alunni si manifestavano con l’uso della violenza fisica e psicologica in modo da infliggere penose condizioni di vita scolastica ai bambini, determinando un’alterazione nel loro equilibrio e della loro serenità di crescita». L’indagine è scaturita dalle denunce della mamma di un alunno che avrebbe sentito il figlio gridare nel cuore della notte «non lo fare più, hai capito? Non te lo dico più. In castigo subito. Vai a riflettere seduto lì e basta». Anche altri genitori hanno riferito che i piccoli venivano apostrofati con parole come «imbecille, perdente, disgraziato».

L’indagine condotta ha poi messo in luce che agli alunni venivano inflitti strattonamenti, schiaffi, colpi di ogni tipo, rimproveri, derisione per i loro comportamenti e mortificazioni. Come riporta il quotidiano Lapresse, «venivano anche minacciati di subire gravi ritorsioni nel caso in cui avessero raccontato ai genitori le offese e le botte ricevute ed erano accusati con disprezzo di ‘mammite’».

Torna alla HomePage LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter: @ElisabFerrini

Vuoi commentare l'articolo?

Elisabetta Ferrini