Sorteggio Australian Open: Federer-Djokovic dallo stesso lato

Nella notte italiana fra giovedì e venerdì è stato effettuato il sorteggio degli Australian Open, che prenderanno il via il 18 gennaio.
Federer è finito dalla stessa parte di Djokovic, non potrà esserci una finale fra i due; il serbo ha subito il giovane Chung ed è nel quarto con Nishikori, lo svizzero sembra destinato a vedersela con Berdych.
Operazione nostalgia in salsa spagnola, avremo al primo turno il remake della celebre semifinale 2009 fra Nadal e Verdasco, ma nessuno dei due è più quel che era. Alla ricerca del tempo perduto anche Tsonga e Baghdatis, che opposti in avvio rammenteranno le loro finali.
Murray e Wawrinka presidiano la parte bassa del tabellone, lo scozzese trova all’esordio il tedesco classe 97 Zverev.
Riguardo gli italiani, favoriti Seppi con Gabashvili e Bolelli con il rientrante Baker, incerta Cecchinato-Mahut. Apparentemente chiuso Lorenzi da Dimitrov, duro sorteggio per Fognini, opposto a Muller, specialista del veloce.
Nel femminile, Camila Giorgi ha pescato quanto di peggio potesse, Serena Williams. La numero uno riprenderà la sua caccia Slam dallo stesso quarto di Sharapova, per poi affrontare in semifinale una fra Radwanska, Kvitova o chissà Bouchard.
Nella parte bassa è piuttosto accreditata la Azarenka, vincitrice due volte del torneo e data in buona forma. La bielorussa è nel lato di Muguruza e Kerber mentre l’ultimo spicchio, occupato da Halep e Venus Williams, è aperto a sorprese. La Vinci trova una qualificata, la Errani avrà la Gasparyan, recente novità del circuito dotata di un ormai raro rovescio ad una mano.

Vuoi commentare l'articolo?

michele sarno