Solidarietà dei social verso Amatrice e gli altri comuni coinvolti

Il secondo giorno il bilancio del terremoto che ha colpito il centro Italia si fa sempre più tragico, ma la solidarietà dei social verso Amatrice e gli altri comuni coinvolti dal sisma non si è fatta attendere. già nelle prime ore, infatti, il cataclisma che ha devastato il centro Italia è diventato virale.

I primi dei sistemi di ascolto e monitoraggio di Blogmeter dicono che alle 10 di mattina i tweet circa il sisma erano 200 mila, per arrivare a mezzo milione nel pomeriggio. Gli hashtag #terremoto e #PrayForItaly sono balzati in testa ai trend topic in Italia, ma anche a livello mondiale, per dimostrare solidarietà ad Amatrice e agli altri comuni feriti. Oltre a questi due, gli hashtag più impiegati su Twitter, spiega l’analista Vincenzo Cosenza,  sono stati fino a metà mattina #terremoto, utilizzato 420.000 volte, #amatrice digitato 40.000 volte, #rieti 20.000 e #accumoli 15.000 volte.
L’altro social per eccellenza, Facebook, ha attivato il servizio “Safety Check”, come di recente è successo anche per gli attacchi terroristici, con il fine di permettere agli utenti di far sapere che stanno bene in caso di emergenze. Nel gruppo pubblico di Facebook ‘Sei di Amatrice se’, si susseguono richieste di informazioni sui propri cari, così come numerosi appelli per dare una mano e post con i contatti della Protezione civile. Proprio ad un tweet è stata affidata la diffusione dei numeri della Croce Rossa, non appena è stato attivato il servizio per le donazioni attraverso il numero telefonico 06-5510 e IBAN: IT40F0623003204000030631681. Inoltre si moltiplicano le condivisioni degli elenchi dei centri di raccolta sangue in tutto il centro Italia per i feriti dal sisma.

Ma la solidarietà dei social verso Amatrice, Accumuli e Arquata non si ferma qui. Aumentano sempre più i post su facebook di persone comuni che mettono a disposizione delle strutture, il proprio albergo o addirittura stanze vuote nelle proprie abitazioni per gli sfollati.

Vai alla Home page di Lineadiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

@letiziadelpizzo

Vuoi commentare l'articolo?

Letizia Del Pizzo

Mi chiamo Letizia Del Pizzo e sono nata a Roma nel 1991. Ho una laurea magistrale in Lettere Moderne e al momento frequento un master in Economia e Gestione dell'Arte e dei Beni Culturali presso la Business School di Roma de Il Sole 24Ore. Ho viaggiato molto, ma il mio sogno è contemplare il paesaggio silenzioso intorno alle rovine di Machu Picchu. Trascorro il mio tempo libero dedicandomi alla lettura, al cinema e alle serie tv. Adoro passeggiare con miei amici per la città e scoprire le continue iniziative culturali. Mi piacerebbe diventare una giornalista, una scrittrice o una critica cinematografica, perché sono convinta che le passioni acquistano valore quando vengono trasmesse.