Siria, attacco dell’Isis ad Al Bad: morti 30 civili

Lo Stato islamico ha lanciato un attacco nella città siriana di Al Bad per impedire alle persone di fuggire. Almeno trenta civili sono rimasti uccisi nell’attentato.

369374_0_0Sono trenta le persone rimaste uccise nell’attentato ad Al Bad, città della Siria, per mano dell’Isis, la minaccia che incombe ormai su tutto il mondo. Tra i morti anche cinque bambini e cinque donne, a confermarlo il medico legale.

Un attacco mirato, studiato dai jihadisti per impedire alle persone di fuggire. I ribelli siriani, sostenuti da truppe turche, hanno posto l’assedio alla città controllata dall’Isis da settimane, nel quadro dell’operazione ‘Eufrate Shield’, lanciata dalla Turchia quasi quattro mesi fa per combattere i sostenitori sunniti della linea dura e i militanti curdi al confine con la Siria.

I morti sarebbero almeno 30, numero che è destinato a salire. Nell’ospedale di Al bad vi sono feriti gravi, che non possono essere salvati per mancanza di personale medico specializzato, assenza di medicine e attrezzature necessarie.

0058-590x260L’ agenzia di stampa ufficiale Sana ha tatto sapere che una fossa comune con 21 corpi è stata scoperta ad Aleppo nella parte della città controllata fino a pochi giorni fa dai ribelli anti-Assad. I “civili sono stati uccisi dai gruppi terroristici all’uscita dei quartieri Est della città di Aleppo”.

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter @carodelau 

Vuoi commentare l'articolo?

Anna Carolina De Laurentiis

Nata a Roma, sotto il segno dei Pesci! Se siete curiosi come me.. allora leggetemi! Redattrice di viaggi, tv e spettacolo.