Semifinale a Shangai per Del Potro, Tsonga e Djokovic

 

Un nervoso Djokovic passa lo scoglio Monfils. Non facile come si pensava per il serbo che ha dovuto subire il gioco del francese con i suoi cambi di ritmo. Il primo set è andato a Monfils che ha vinto il tie break. Nole si è rifatto negli altri due, ma ha mantenuto un rendimento altalenante e si è lasciato andare a momenti di rabbia. Sale così il numero delle racchette rotte, ma lo score dice 6-7, 6-2, 6-4 per il campione di Belgrado. Del Potro, sceso in campo prima di Nole, apparentemente sornione ha tirato fuori le unghie quando il gioco lo ha richiesto e ha eliminato lo spagnolo Almagro che a Shangai stava viaggiando su alti livelli di gioco: sono bastati due set (6-3, 6-3). Ancora più agevole l’approdo per Jo-Wilfred Tsonga che ha battuto Florian Mayer 6-2,6-3. Sui due francesi è lui a staccare il biglietto e a guadagnare terreno per la classifica Atp e per garantirsi l’accesso al Masters di Londra.

Vuoi commentare l'articolo?

Daniela Lazzari

Giornalista per sport’ nel senso letterale, ma anche metaforico del termine… Da diversi anni si aggira nei meandri della redazione per infastidire colleghi e mettere a disagio i lettori. Ci sta riuscendo alla grande. Questo la spinge a proseguire e a perseverare con devozione nel suo lavoro. Interessi? Tanti. Se fai molte cose, si sa, finisci per farne bene poche. Forse blaterare on line di sport e tutto il resto è una di quelle poche. Difetti? Troppi. Pregi? Non troppi. Diceva il buon vecchio Einstein : “Ci sono due modi di vivere la vita. Uno è pensare che niente è un miracolo. L'altro è pensare che ogni cosa è un miracolo”. Il fatto che stiate ancora leggendo queste righe ha un ‘non so che’ di miracoloso…

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->