Sciopero ferroviario nazionale: stop di 24 ore

Sciopero ferroviario nazionale di 24 ore, dalle 21 di oggi giovedì 29 settembre, alle 21 di domani venerdì 30 settembre. Ad indire lo sciopero ferroviario nazionale sono state le organizzazioni sindacali Cub, Sgb e Cat. Oggetto del malcontento sono ancora una volta le trattative per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro. Ciascuna compagnia ha diffuso comunicazioni sulle modifiche alla circolazione dei propri treni. Dunque, chi ha in programma di spostarsi con il treno, deve aspettarsi una lunga giornata. .

Trenitalia ha comunicato che alcuni Intercity e convogli regionali potrebbero essere cancellati o subire deviazioni sul percorso, ma comunque verranno garantiti i servizi fondamentali durante le ore di punta dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21. Le Frecce non sono invece coinvolte dallo sciopero e  viaggeranno in maniera regolare. Tuttavia, per maggior sicurezza, si consiglia di tenere sotto controllo la regolarità del proprio treno nella sezione “In caso di sciopero” del sito Internet di Trenitalia. Inoltre, si fa sapere che le agitazioni sindacali potrebbero incidere sulle corse dei treni anche poco prima e poco dopo l’orario di sciopero previsto. Anche il sito di Italo è stato attrezzato per fronteggiare lo sciopero con una tabella dettagliata con i treni in partenza.

A Roma il servizio Leonardo Express assicura il collegamento tra Roma Termini e l’aeroporto di Fiumicino. In Lombardia invece, Trenord annuncia che i treni regionali, quelli suburbani e quelli a lunga percorrenza, potrebbero presentare ritardi o cancellazioni, salvaguardando sempre gli orari di punta (6-9 e 18-21) con i servizi minimi. In Lombardia lo sciopero potrebbe coinvolgere anche i collegamenti con l’aeroporto di Malpensa. In Campania sarà assicurata la circolazione di un treno ogni 60 minuti sulle linee regionali Napoli – Caserta e Napoli – Salerno; mentre sulla linea Napoli – Roma non dovrebbero verificarsi disagi.

Lo sciopero ferroviario nazionale coinvolgerà anche le isole. In Sicilia sono dimezzate le corse lungo le due linee Palermo Centrale – Notarbartolo e Palermo Centrale – Termini Imerese, mentre il resto dei collegamenti ferroviari dovrebbe rimanere inalterato.

Vai alla home page di Lineadiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

@ltiziadelpizzo

Vuoi commentare l'articolo?

Letizia Del Pizzo

Mi chiamo Letizia Del Pizzo e sono nata a Roma nel 1991. Ho una laurea magistrale in Lettere Moderne e al momento frequento un master in Economia e Gestione dell'Arte e dei Beni Culturali presso la Business School di Roma de Il Sole 24Ore. Ho viaggiato molto, ma il mio sogno è contemplare il paesaggio silenzioso intorno alle rovine di Machu Picchu. Trascorro il mio tempo libero dedicandomi alla lettura, al cinema e alle serie tv. Adoro passeggiare con miei amici per la città e scoprire le continue iniziative culturali. Mi piacerebbe diventare una giornalista, una scrittrice o una critica cinematografica, perché sono convinta che le passioni acquistano valore quando vengono trasmesse.