Sara Errani positiva al test antidoping: due mesi di stop

Sara Errani positiva al test antidoping. La tennista italiana risulta aver assunto uno stimolante ormonale, il letrozolo, incluso tra le sostanze proibite dalla Wada, l’agenzia mondiale antidoping. La Federazione Internazionale del tennis le ha notificato uno stop di due mesi, a partire dal 3 agosto, oltre alla perdita dei punti in classifica e dei premi vinti. Sul sito dell’Itf si legge che: «Un tribunale indipendente nominato ai sensi del programma anti-doping del tennis ha rilevato che Sara Errani ha commesso una violazione contro le regole sul doping e ha squalificato l’atleta, imponendole un periodo di stop di due mesi, a partire dal 3 agosto».

Il comunicato parla anche dell’immediata ammissione dell’Errani: «Il 18 aprile 2017, la signora Errani è stata accusata di una violazione del codice antidoping ai sensi dell’articolo 2.1 del programma. Ha prontamente ammesso di aver commesso la violazione delle norme antidoping e ha chiesto l’udienza dinanzi a un Tribunale Indipendente ai sensi dell’articolo 8 del Programma per determinare le conseguenze che dovrebbero essere imposte a lei per tale violazione». Il letrozolo è un farmaco antitumorale che di solito viene impiegato per il trattamento di tumori in donne in menopausa. La Errani ha spiegato che la sostanza è presente di un farmaco che la madre assume a seguito di un intervento al seno per la rimozione di un carcinoma.

60 giorni sono la squalifica minima in simili casi: la federazione avrebbe creduto alla versione della tennista romagnola che aveva precedentemente dichiarato di aver assunto la sostanza involontariamente. «Mi sento estremamente frustrata, ma sono in pace con la mia coscienza – ha commentato la Errani sul suo profilo Twitter – non ho mai assunto nessuna sostanza proibita. [Il letrozolo] è una sostanza presente in un medicinale che mia madre assume dal 2012, e che è presente a casa nostra: l’unica ipotesi è una contaminazione del cibo».

Vai alla home page di Lineadiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter autore: @JoelleVanDyne_

Vuoi commentare l'articolo?

Viola D'Elia

Nata 27 anni fa, ha vissuto a Roma, Istanbul e in India. Sempre pronta a fare le valigie, sogna di vedere ogni angolo di mondo. Oltre a coltivare ambizioni alla Jules Verne, i suoi interessi includono accumulare libri, la musica e il cinema. E’ capace di commuoversi ogni volta che rivede Hugo Cabret; ama scrivere e fare domande, ma non riceverne. Specialmente di lunedì mattina. Crede fermamente nella filosofia di Big Fish: «Tenuto in un piccolo vaso il pesce rosso rimarrà piccolo, in uno spazio maggiore esso raddoppia, triplica o quadruplica la sua grandezza».