Salvini attacca Mattarella: «non difende gli italiani»

Matteo Salvini torna all’attacco stavolta nel mirino il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella:«E’ un Presidente che non difende gli italiani e il lavoro» aveva affermato il leader del Carroccio a seguito del discorso del Capo dello Stato a favore dell’export. Così, Matteo Salvini era stato aspramente criticato da diverse forze politiche per aver travisato le parole del Capo dello Stato che nel suo discorso non si riferiva alle frontiere e ai migranti ma all’importanza dell’export e dell’agroalimentare, Matteo Salvini batte il punto e torna a ribadire le sue critiche verso il Capo dello Stato:«Per me nulla cambia -si ostina il leader della Lega- le frontiere e i confini ci sono, tutti li difendono, l’italia no. Parlo anche dell’ingresso quotidiano di tonnellate e tonnellate di schifezze che arrivano dall’altra parte del mondo:riso, pesce, latte, carne, arance, pomodori, che arrivano sulle tavole degli italiani mandando al disastro il lavoro dei nostri allevatori e agricoltori». Salvini continua poi attaccando la classe politica: «Non sono assolutamente pentito, anzi se certi politici facessero due passi tra la gente, parlando con un disabile che prende trecento euro al mese, quando un immigrato ne costa mille, parlando con una vittima della legge Fornero, o con un commerciante rovinato dalla riforma di settore, altro che passeggiate chiacchierone a Vinitaly. Qui c’è una politica lontana dalla vita di tutti i giorni degli italiani». Così, conclude riferendosi al suo viaggio in Abruzzo: «Ho visto che il Pd mi denuncia per vilipendio nei confronti di Mattarella per aver osato contraddirlo colui che commette questo reato nei confronti degli italiani è in primis il signor Mattarella che non viene a fare due passi in giro per L’Aquila», e continua : «Io ho le spalle larghe, se qualcuno mi denuncia non me ne può fregar di meno. Nel mio piccolo difendo i diritti e gli interessi dei cittadini italiani che potenti non sono».

@FedericaGubinel

Vuoi commentare l'articolo?

Federica Gubinelli