Sadiq Khan nuovo sindaco di Londra?

Importante tornata elettorale per il Regno Unito, verranno rinnovate le amministrazioni comunali di molte città ed anche i parlamenti di Scozia, Galles ed Irlanda del Nord. L’attenzione è focalizzata su Londra, chiamata ad eleggere il successore di Boris Johnson, sindaco conservatore che per otto anni ha retto le sorti della capitale e che si sta ora proponendo come alternativa interna al Premier Cameron in vista del referendum sulla Brexit. In base ai sondaggi sembra certa la vittoria del laburista Sadiq Khan, in netto vantaggio nei confronti del conservatore Zac Goldsmith.

45 anni, figlio di un conducente di autobus e di una sarta immigrati dal Pakistan poco prima della sua nascita, Khan potrebbe diventare il primo musulmano sindaco di una grande città dell’Europa. Si è fatto conoscere come avvocato specializzato in diritti umani è membro della Camera dei Comuni dal 2005, mentre nel 2010 è stato ministro nel governo ombra di Ed Miliband. Lo scorso autunno ha sconfitto nelle primarie Tessa Jowell, ex ministro della cultura nel governo Blair e nota in Italia per essere l’ex moglie di David Mills, avvocato di Berlusconi prescritto per corruzione e falsa testimonianza nel processo All Iberian.

Khan può rappresentare l’espressione del multiculturalismo che permea Londra; i conservatori hanno tentato di screditarlo accusandolo di connivenza con estremisti islamici, ma la sua campagna elettorale sembra aver convinto gli abitanti di ogni idea ed origine.

“Londra è un faro per il resto del mondo”, ha dichiarato il candidato labourista a Politico. “In quale altra parte del mondo è possibile trovare un politico di fede islamica che apre il suo digiuno in una sinagoga ebraica? Questa è la Londra che conosco. Non tolleriamo la differenza, la rispettiamo e la celebriamo. Questa è la storia di Londra – perché puntare sulle divisioni e causare problemi?”

I risultati saranno noti questa sera.

Vuoi commentare l'articolo?

michele sarno