Russia contro Obama e l’isolamento

Non ci sarà una nuova guerra fredda. Questa sembra essere la paura da scongiurare per la Russia, che si è sentita minacciata dalle parole di Barack Obama durante il suo discorso sullo Stato dell’Unione; quando ha accusato la Russia di aggressione ai danni dell’Ucraina e ha dichiarato che, senza gli Stati Uniti, la prima sarebbe finita in isolamento e con un’economia a pezzi.

Mosca non ha apprezzato e il ministro russo degli Esteri Sergey Lavrov ha commentato in una conferenza stampa che l’Occidente, in particolare gli Stati Uniti, non riuscirà a «isolare ulteriormente la Russia», aggiungendo: «Sentiamo tante dichiarazioni dai nostri partner occidentali sulla necessità di isolare ulteriormente la Russia. Il Presidente Obama ha ritenuto di sostenere la stessa cosa più o meno nel suo discorso alla nazione di ieri. Tutti questi tentativi non avranno successo». Anche Putin ha ribadito che la Russia non riprenderà mai la via del sospetto e dell’autoisolamento.

Vuoi commentare l'articolo?

Francesca De Leonardis

Nata a Pescara il 6 Agosto 1986, sono cresciuta a libri e Nutella. Prima di approdare su LineaDiretta24 ho lavorato come reporter per la web tv Uniroma Tv e mi sono innamorata del microfono tanto quanto della penna. Lettrice ossessivo-compulsiva, ho sempre un libro in borsa. Sogno di svegliarmi Katy Perry o analista politica, nel frattempo faccio la giornalista. Non fiori ma mazzi di scarpe.