Rockwell a Roma: il sogno americano in 100 opere

Passato alla storia come “realista romantico”, Normann Rockwell è stato il cantore scanzonato di 50 anni di america. American Chronicles: The Art of Norman Rockwell, in mostra alla Fondazione Roma-Palazzo Sciarra dall’11 novembre 2014 all’8 febbraio 2015, raccoglie le tavole più famose dell’artista, oltre 100 opere tra dipinti, fotografie e documenti, nonchè la raccolta completa delle 323 copertine originali del magazine The Saturday Evening Post realizzate dal 1916 al 1963.
Nelle sue tavole emergono personaggi positivi, rassicuranti, fiduciosi, familiari e proprio perché tali, coinvolgenti. Le sue illustrazioni, minuziose e lievi, dirette al cuore più che alla mente, hanno descritto per più di cinquant’anni (dagli anni Dieci agli anni Settanta), sogni, speranze ed ideali, riflettendo e allo stesso tempo influenzando comportamenti e pensieri degli americani del XX secolo.
L’ importante esposizione è promossa dalla Fondazione Roma e organizzata dal Norman Rockwell Museum di Stockbridge, Massachusetts, USA e dalla Fondazione Roma Arte-Musei, in collaborazione con La Fondazione NY e la Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della Città di Roma. A curarla, il direttore della Gam di Torino Danilo Eccher e Stephanie Plunkett (Chief Curator del Norman Rockwell Museum).

Twitter: @EvaElisabetta

Vuoi commentare l'articolo?

Eva Elisabetta Zuccari

Per lavoro e per passione racconto storie. Dalle esistenze straordinarie di persone comuni ai "pancini sospetti" del Gossip. Giornalista in divenire, classe 1989, curiosa. Spio tutto e tutti: voi non sapete chi sono io, ma io potrei già sapere chi siete voi.