Riforma dei saggi: il presidenzialismo è vicino

Il governo che i saggi delineano è quello di un primo ministro che ha il potere di nomina e revoca dei ministri e il potere di scioglimento delle Camere. Queste ultime vedranno un numero di componenti più basso e dovranno essere differenziate. Il ministro per le Riforme Gaetano Quagliariello ha rivelato che addirittura «c’è stata una corrente minoritaria che ha proposto il passaggio a una sola Camera». Decretato inoltre il basta al Porcellum per restituire ai cittadini la possibilità di scegliere i propri rappresentanti. Tra le ipotesi presentate Quagliariello ha posto l’accento su quella di un semipresidenzialismo con il doppio turno come quello francese.

Vuoi commentare l'articolo?

Francesca De Leonardis

Nata a Pescara il 6 Agosto 1986, sono cresciuta a libri e Nutella. Prima di approdare su LineaDiretta24 ho lavorato come reporter per la web tv Uniroma Tv e mi sono innamorata del microfono tanto quanto della penna. Lettrice ossessivo-compulsiva, ho sempre un libro in borsa. Sogno di svegliarmi Katy Perry o analista politica, nel frattempo faccio la giornalista. Non fiori ma mazzi di scarpe.

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->