Ricette invernali: alcuni consigli per cucinare in linea con la stagione

Cucinare è una passione che accomuna molti italiani, ma che ha anche delle regole legate alle stagioni. Pur non passando mai di moda, i fornelli devono infatti ospitare dei cibi che siano in linea con il periodo, cibi più leggeri d’estate, più calorici d’inverno. Inoltre il consiglio è sempre quello di cucinare prodotti di stagione così da spendere meno e avere anche prodotti di qualità maggiore. Infatti si evitano cosi frutta e verdure di importazione che provengono da zone climaticamente molto differenti dalle nostre e dove anche i controlli di qualità sono a volte molto più blandi. Ne va dunque non solo del gusto, ma anche della nostra salute. Per fare questo conviene inoltre tenere d’occhio le offerte di supermercati come Coop, così da poter fare una sana accoppiata culinaria nel nome della bontà dei cibi e della loro convenienza. Ma quali sono le migliori ricette per l’inverno?

Primi per l’inverno: ecco alcuni consigli preziosi

L’inverno spalanca le porte di un mondo fatto di mille ricette: ognuna con le sue particolarità gastronomiche che ben si adattano a questa stagione. Dovessimo sceglierne una nello specifico, non avremmo alcun dubbio nel consigliare la pasta con la zucca e il pan grattato: gustosa, calda e a base di un ingrediente tipicamente invernale quale è appunto la zucca. La ricetta è molto semplice, e concede persino spazio a tanti tocchi per personalizzarla: potreste ad esempio arricchirla con lo scalogno o con la cipolla. Oppure aggiungere anche i semi di zucca. La seconda ricetta per un primo tagliato su misura per l’inverno? La vellutata a base di porri, preferibilmente da servire calda. Si tratta di un autentico must stagionale, perché le creme sono una delle soluzioni più indicate per l’inverno. Inoltre, potrete spezzare la vellutata gustandovela con l’ausilio di croccanti crostini, appena usciti dal forno.

Secondi per l’inverno: protagonisti coniglio e polenta

Dopo il primo, viene il secondo: una legge matematica che trova una saporita conferma anche nell’ambito culinario. Ma quali sono i migliori secondi piatti da gustare in inverno? I protagonisti, stavolta, sono il coniglio e la polenta. Il coniglio in salmì con la polenta, infatti, è un piatto che sa di pura cacciagione invernale: l’aggiunta della polenta è un consiglio, più che una regola. Il coniglio si accompagna anche da solo, oppure con alternative più vellutate e morbide come il purè. Il vino, invece, è obbligatorio per marinare la carne. E la polenta? Se non è indispensabile per questo piatto, al contrario lo diventa per la nostra seconda opzione: la polenta e fagioli. Qui esplode tutto l’aspetto di due ingredienti che vanno a nozze con l’inverno, soprattutto per via del loro calore. I fagioli rappresentano quel tocco indispensabile per “caricare” il piatto e per bilanciare il gusto leggero della polenta.

 

Vuoi commentare l'articolo?

Redazione