Rene al posto della milza: bambina di 6 anni beve per la prima volta

Per la prima volta al mondo e con una tecnica del tutto innovativa, è stata eseguita un’operazione molto particolare: il trapianto del rene al posto della milza. È accaduto all’ospedale Molinette della Città della Salute di Torino.

Protagonista della vicenda è stata R., una bambina di sei anni in dialisi sin dalla nascita. Due anni fa, nell’agosto del 2014, era già stato tentato il trapianto del rene al posto della milza, ma non andato a buon fine poiché non aveva ripreso a funzionare a causa di anomalie vascolari. Per questo motivo, i medici, erano piuttosto scettici all’idea di un ulteriore trapianto del rene: il timore maggiore era quello di mettere a rischio la vita della bambina. La piccola R., era affetta da una malformazione che rendeva pressoché impossibile il trapianto del rene con la tecnica consueta. L’unica soluzione (oltre a quella di trovare un donatore compatibile) è stata cercare nella cavità addominale, un’altra via di collegamento al circolo sanguigno. Ma nonostante le evidenti difficoltà, il trapianto del rene, reso possibile da un’équipe eccezionale (composta da Bruno Gianoglio, Renato Romagnoli, Maurizio Merlo, Paolo Gontero, Licia Peruzzi, Pier Paolo Donadio e Antonio Amoroso insieme ai loro collaboratori), è avvenuto con sorprendente successo. È accaduto nella notte fra il 9 e il 10 dicembre, presso l’ospedale Molinette della Città della Salute di Torino con l’asportazione della milza e l’impianto del rene sui vasi splenici della stessa milza lungo il loro decorso dietro al pancreas: una tecnica chirurgica rivoluzionaria. “La bambina ora sta molto bene, ha ripreso a urinare immediatamente e finalmente a bere dopo 6 anni di anuria e di divieto assoluto di bere, diventato ormai insostenibile” hanno dichiarato i medici. Dove ci sono bambini c’è un’età dell’oro, scrisse il grande poeta Novalis. E l’età d’oro di questa bambina di sei anni sta, finalmente, per cominciare.

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

@_mchiara

Vuoi commentare l'articolo?

Mariachiara Oliva

Più conosciuta sotto falsa identità, i suoi migliori amici sono i libri, la musica e la scrittura. Cura un blog e ha scritto un lungo componimento poetico, ma sempre sotto falso nome. Non ama parlare di sé, preferisce che lo facciano gli altri. Ma in sua presenza, che sia chiaro. Da quando collabora con TV & Costume ha capito che il televisore non è solo un'estensione del tavolino.