Ragazza investita da auto pirata sul Lungotevere, è grave

Nella notte tra sabato e domenica una ragazza di 26 anni è stata investita da un’auto pirata che si è poi data alla fuga. L’incidente è avvenuto intorno alle 4 del mattino in pieno centro sul Lungotevere de’ Cenci, all’altezza di ponte Garibaldi che conduce a Trastevere. La ragazza è stata poi trasportata e all’ospedale San Camillo in gravi condizioni e, dopo essere stata operata, è tuttora ricoverata in prognosi riservata. Nel pomeriggio di domenica, la polizia municipale ha identificato e arrestato il conducente dell’auto: un 29enne senza patente che guidava l’auto dei genitori di un’amica e che, sottoposto al test della droga, è risultato positivo all’assunzione di cocaina.

L’indagine è partita nella notte dalle dichiarazioni di alcuni testimoni dell’incidente: secondo quanto ricostruito la ragazza aveva appena salutato un amico quando è stata travolta su Lungotevere de’ Cenci da una macchina, una Fiat Panda, che si è poi allontanata a velocità sostenuta senza neanche prestare i dovuti soccorsi. La polizia municipale ha avviato controlli partendo dalla descrizione del veicolo, ma la svolta c’è stata oggi quando il proprietario dell’auto ha contattato gli agenti, avendo appreso dell’incidente. L’uomo ha riferito di aver prestato l’auto alla figlia diciottenne, ma che alla guida c’era un amico di lei, di cui ha fornito le generalità. A quanto si è appreso, si tratta di un giovane di 29 anni che non ha mai avuto la patente ed è risultato positivo al test sull’assunzione di cocaina. Lui e l’amica sono stati tutti ascoltati negli uffici della polizia locale e in serata il ragazzo avrebbe confessato.

Torna alla HomePage di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

@vale_gallinari

Vuoi commentare l'articolo?

Valentina Gallinari

Nata in una città di mare, da quando vive a Roma si domanda se la presenza dei gabbiani in giro per il centro, sia l'inequivocabile presagio della fine del mondo...Laureata in storia dell'arte, ama la fotografia, le vecchie polaroid, il cinema e il mercato di Testaccio di sabato mattina. Aspirante giornalista, trascorre il suo tempo tra gatti e mostre fotografiche, ma soprattutto a sperare che questo sogno diventi realtà.