Radja rinnova con la Roma fino al 2021

È fatta, finalmente è arrivato il rinnovo di Radja Nainggolan. Il centrocampista belga ha rinnovato con l’As Roma fino al 2021. Il nuovo contratto prevede un ingaggio per il giocatore belga di 4 milioni a stagione. Continua dunque in giallorosso la carriera di Nainggolan che non ha mai nascosto di voler rimanere a Roma e riuscire a vincere in giallorosso. Soddisfazione è stata espressa dal presidente Pallotta dopo la firma del contratto: ‘Siamo felici che Radja si sia impegnato con noi a lungo rinnovo di radja nainggolantermine nella fase più importante della sua carriera’, ha dichiarato. ‘Nell’ultima stagione – ha concluso Pallotta – si è dimostrato uno dei migliori centrocampisti del mondo e non è stata una sorpresa che il suo nome sia stato accostato a quello di alcuni dei più grandi club europei. Ma non c’è mai stata la possibilità che andasse altrove, ama la Roma e noi siamo felici di averlo qui”.

La firma del contratto è avvenuta durante la tournée negli USA, dove a breve la Roma incontrerà in amichevole la Juventus. Il rapporto tra Nainggolan e i tifosi della Juve non è mai stato rose e fiori e anche in questa occasione non sono mancati sfottò e battutine: ‘Il triplete ve lo fa CR7’ ha commentato il belga durante una diretta FB poco prima della firma. Non solo Juve ma anche, forse, un messaggio nascosto ai rivali dell’Inter che volevano Nainggolan in nerazzurro. Il tavolo dove è stata posta la firma del rinnovo di Radja Nainggolan era infatti coperto da un telo nerazzurro. Un particolare che non è sfuggito ai tifosi più attenti che subito hanno pensato ad una trollata della Roma.

Al termine della cerimonia, il Ninja ha avuto tempo per una dichiarazione in vista dell’incontro con la Juve: ‘Per me non è mai un’amichevole, è una partita che ho sempre sentito, ma sono sportivo e dico che è una squadra forte’.

 

Twitter: @g_gezzi

Vai alla homepage di Lineadiretta24.it

Leggi altri articoli dello stesso autore

Vuoi commentare l'articolo?

Giulio Gezzi

Laureato in Storia e memoria delle culture europee presso l'Università di Macerata. Da sempre interessato alla politica e alla storia contemporanea almeno tanto quanto alle serie tv, al cinema e al calcio. La ricerca dell'autonomia è quello che mi ha guidato fin'ora.