Pokémon Go fa impazzire il mondo

Pokémon Go è senza dubbio la moda dell’estate. Volenti o nolenti, interessati o meno, tutti ne hanno sentito parlare. Gli appassionati sono impazziti, i detrattori ci tengono a far sapere che a loro, di questo stupido gioco, non interessa nulla, alimentando comunque la discussione al riguardo. Ma è indubbio che il gioco in realtà abbia conquistato il pianeta. Nonostante questo, i conti della Nintendo restano in rosso, ma questo ai cacciatori di mostriciattoli interessa poco. Anzi nulla.

pokémon go

Cacciatori a Central Park

Sono molteplici le storie legate a Pokémon Go che stanno lì a dimostrare che la mania è assoluta e globale. Notizia di due giorni fa è quella dei due ragazzi che a Roma sono andati a caccia di Pokémon e questo ha permesso loro di catturare invece un ladro di motorini che avevano ripreso sul loro smartphone. Ma al contempo ci sono anche fatti meno positivi, come i cacciatori che scelgono terreni di caccia decisamente inopportuni come Aushwitz. Sia il direttore del tristemente noto campo di concentramento che quello del Museo dell’Olocausto di Washington hanno richiesto che questi luoghi venissero esclusi dall’app Pokémon Go, richiesta peraltro rimasta inascoltata.

Ma ci sono anche storie divertenti e curiose legate al gioco. Dal ragazzo di Auckland che ha lasciato il suo lavoro di barista per inseguire i mostriciattoli, che dichiara di averne già catturati più di 700, alla ragazza statunitense che, cercando Pokémon vicino a un fiume, ha trovato un cadavere galleggiante. Dalle due ragazze che hanno affittato un kayak per conquistare una ricompensa che si trovava nel golfo di Wellington, al sacro rispetto della proprietà privata negli Stati Uniti che viene messo a dura prova dai cacciatori che invadono giardini di case dove si trovano Pikachu e compagni e che, in un caso, hanno fatto sì che il proprietario di casa sparasse a due ragazzi, scambiandoli per ladri (fortunatamente senza conseguenze). Una mania che ha coinvolto il mondo intero, ma durerà fino alla prossima estate?

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

@MassimoSilla_

Vuoi commentare l'articolo?

Massimo Silla

Appassionato di lettura, scrittura, pittura, insomma di qualunque cosa non richieda uno sforzo fisico. Nostalgico e cialtrone ha intrapreso innumerevoli carriere,tra le quali il Babbo Natale, senza mai eccellere in nessuna