Picchiata dai genitori perché lesbica. Orrore a Rimini

Picchiata dai genitori in quanto lesbica. Questo l’inferno che ha dovuto subire una ventenne di Rimini a causa dei suoi gusti sessuali. Ma questa volta non sono dei fascistelli ignoranti per strada a picchiare ed insultare, sono i suoi stessi genitori, coloro che dovrebbero proteggerla. La ragazza è stata sottoposta diverse volte alle cure mediche. Ogni volta inventando scuse, di essere caduta, di aver sbattuto, di aver inciampato. Ma quando, lo scorso Luglio, si è presentata con lividi e ferite che non lasciavano spazio a dubbi si è finalmente lasciata andare ed ha denunciato e angherie alle quali i genitori l’avevano sottoposta una volta scoperta la sua omosessualità. «Sono stati i miei genitori a ridurmi così. Non accettano la mia omosessualità» ha detto ai sanitari i quali hanno immediatamente avvisato, come di prassi, le forze dell’ordine. I genitori sono quindi indagati di maltrattamenti e lesioni. Si tratta di una coppia non italiana, la madre è una quarantatreenne mentre il padre di anni ne ha 49.

picchiata dai genitori«Ho subito capito di essere attratta dalle ragazze più che dai miei coetanei maschi. Ho iniziato a frequentare una giovane e quando i miei genitori hanno scoperto che era più di una semplice amicizia, hanno cominciato ad insultarmi» ha raccontato agli inquirenti. Poi gli insulti, le minacce, pressioni psicologiche ed umiliazioni. Derisa, umiliata e poi picchiata dai genitori, un calvario per la ventenne. Le volte precedenti è finita in ospedale addirittura con naso e costole rotte. «In una occasione, quando mi hanno visto in compagnia di una semplice amica, ci hanno entrambe minacciate di morte». Le indagini sono coordinate dal Pubblico Ministero Davide Ercolani. Marco Tonti, dell’Arcigay di Rimini, ha espresso solidarietà alla ragazza picchiata dai genitori ed ha affermato che la stessa non ha mai cercato aiuto ed ha sottolineato la “sofferenza umana devastante” che si percepisce dal racconto della sfortunata giovane.

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

@MassimoSilla_

Vuoi commentare l'articolo?

Massimo Silla

Appassionato di lettura, scrittura, pittura, insomma di qualunque cosa non richieda uno sforzo fisico. Nostalgico e cialtrone ha intrapreso innumerevoli carriere,tra le quali il Babbo Natale, senza mai eccellere in nessuna