Perché studiare in Australia?

Chi vuole fare della vacanza studio non solo un’occasione per imparare bene l’inglese, ma anche una vera e propria esperienza di vita in un luogo lontano ed affascinante, non può che rivolgere la sua attenzione all’Australia. Negli ultimi anni si è affermata come meta preferita di giovani (e meno giovani) che vi si recano sfruttando l’apposito visto messo a disposizione per visitare, lavorare o studiare in questo paese. In particolare, le opportunità per gli studenti sono tantissime: le scuole d’inglese, le scuole professionali e le università occupano un posto di rilievo nelle classifiche dei migliori istituti internazionali e sono una meta sempre più gettonata da studenti provenienti da tutto il mondo. Per questo motivo studiare in Australia significa non solo frequentare corsi qualitativamente elevati ma anche entrare in contatto con persone delle più svariate etnie, con le quali scambiare conoscenze, esperienze di vita e costruire amicizie durature.

Corsi in Australia: quali sono i visti per accedervi?

Chi vuole studiare in Australia può scegliere tra 3 tipi di visto:

– Student Visa: Ë l’ideale per chi ha superato i 31 anni. La sua durata è uguale alla durata del corso scelto e permette di lavorare part time, a patto che si frequenti almeno l’80% delle lezioni. Ha un costo fisso di 560 dollari.

– Working Holiday Visa (WHV): costa 450 dollari e può essere richiesto entro il compimento del 31∞ anno d’età. Dura un anno ma può essere rinnovato a condizione di aver lavorato almeno 88 giorni in una zona rurale. Con il WHV si puÚ lavorare full time e studiare per un massimo di 17 settimane.

– Visitor Visa: consente di entrare in Australia come turista e ha una durata totale di 12 mesi non continuativi. Con questo visto, infatti, si puÚ soggiornare per 3 mesi dopodiché è necessario uscire dal paese per poi ritornarvi per altri 3 mesi e così via fino alla scadenza del permesso, oppure richiedere in loco uno degli altri visti.

Il Visitor Visa è gratuito e consente di studiare e fare colloqui di lavoro ma non permette di avere un lavoro retribuito.

Ecco le opportunità di studio offerte dai corsi in Australia

Il corso di General English è sicuramente il più gettonato sia da chi è a digiuno della lingua d’Albione, sia da chi vuole migliorarla o padroneggiarla al meglio. Ha sei livelli di difficoltà (beginner, elementary, pre-intermediate, intermediate, upper intermediate ed advanced) e una durata variabile decisa dallo stesso studente. Gli orari dei corsi sono molto flessibili, per consentire a tutti di frequentare: ci sono lezioni mattutine, pomeridiane, serali oppure nel weekend, per un totale di 20-25 ore settimanali. Una delle peculiarità di questo corso è l’inserimento degli alunni in classi miste, guidate da insegnanti madrelingua, con studenti che provengono da diverse parti del mondo, secondo il principio del Nationality Mix. In tal modo l’inglese diventa automaticamente la lingua comune con cui comunicare con i compagni, favorendone e velocizzandone l’apprendimento. Può capitare che chi si reca in Australia per frequentare uno dei corsi di General English, magari lavorando part time, decida di rimanervi (o di tornarvi) per costruirsi nuove opportunità di vita e di lavoro.Se le intenzioni sono queste, dopo aver raggiunto il livello Upper Intermediate nel corso generale, lo step successivo è iscriversi ad un corso professionale per ottenere un diploma spendibile anche all’estero.

A seconda del percorso scelto, i corsi hanno durata variabile da 6 mesi a 2 anni e prevedono sia lezioni teoriche che pratiche. Vengono svolti in collaborazione con aziende del territorio, presso le quali talvolta è possibile trovare un impiego al termine del percorso di studi. Possedere un diploma professionale è fondamentale per ottenere una Job Sponsorship, ovvero per vedere aumentare in maniera esponenziale le possibilità di trovare lavoro. In Australia uno dei requisiti fondamentali per poter accedere ai corsi di alta formazione e all’università, nonché per ottenere uno Skill Visa, è possedere la certificazione IELTS (International English Language Testing System), riconosciuta in tutto il mondo. Questa attesta il livello di conoscenza della lingua inglese e si ottiene dopo aver superato un test tutt’altro che banale. Per questo motivo esistono numerosi corsi di preparazione all’esame, utili per individuare e colmare le eventuali lacune dello studente. La certificazione si può ottenere in una delle numerose sedi d’esame, presenti anche a Melbourne.

Con il diploma di scuola superiore e l’Academic IELTS si può far domanda di iscrizione all’università. L’accesso non è scontato ma dipende dal curriculum scolastico precedente. La qualità degli atenei australiani è prestigiosa, tanto che alcuni di essi sono al top delle classifiche internazionali. Nella scelta bisogna comunque tenere presenti diversi fattori, primo fra tutti il budget necessario a laurearsi. Rispetto alle università pubbliche italiane, infatti, le rette sono piuttosto alte mentre le borse di studio sono riservate a chi proviene dai paesi economicamente più disagiati. … indubbio però che una laurea ottenuta in Australia possa aprire le porte del mercato del lavoro internazionale.

Per qualsiasi informazione per studiare in Australia segnaliamo il sito Just Australia, dove potrete trovare tutte le indicazioni per programmare il vostro percorso di studi nella Terra dei Canguri.

Vuoi commentare l'articolo?

Redazione