Parità di genere: in Italia è lontana solo 217 anni

PARITÀ DI GENERE, IN ITALIA SERVONO OLTRE 200 ANNI – Per la precisione sono 217 gli anni stimati per arrivare ad una perfetta parità di genere tra uomini e donne sul mercato lavorativo italiano. È questo l’allarmante dato certificato dal World Economic Forum. Nella classifica del 2017 l’Italia è letteralmente crollata, perdendo ben 32 posizioni e ritrovandosi all’82/mo posto su un totale di 144 Paesi presi in esame. Nel 2015 l’Italia era al 41/mo posto e nel 2016 al 50/mo. L’istituzione internazionale ha evidenziato che il dato più allarmante riguardo alle statistiche del Bel Paese è quello che riguarda la voce delle retribuzioni: “c’è una percezione molto bassa della parità salariale per un lavoro simile tra i sessi” con l’Italia che, in questo campo, si attesta al 126/mo posto su 144 Paesi.

Dati davvero scoraggianti e sconfortanti, in netta controtendenza con quanto invece emerso dall’Agenda 2030. Dalle ultime rilevazioni Istat infatti era emerso un tasso di occupazione femminile in crescita. Considerando la fascia di età compresa tra i 20 e i 64 anni si era finalmente superata la barriera del 50%, con un 51,6%, con l’Italia però ancora confinata tra gli ultimi Paesi europei per donne occupate, nonostante i deboli progressi. Anche laddove la situazione era davvero migliorata, ovvero nella presenze delle donne nelle rappresentanze politiche degli enti locali e nelle imprese quotate in Borsa, è rimasto invariato il problema dell’importanza delle cariche. Nei Consigli regionali, dove le quote di legge ancora non sono rispettate pienamente, le donne sembrano proprio non riuscire a poter ambire ad assessorati di peso, ovvero quelli che gestiscono il grosso dei fondi di spesa come gli assessorati al bilancio (dove risultano essere a malapena il 15%), alla sanità, urbanistica, infrastrutture e trasporti.

Nonostante il legislatore negli ultimi anni non sia rimasto a guardare, come testimoniano le varie leggi per abbattere le discriminazioni e la violenza contro le donne o le quote per raggiungere la famosa parità di genere, le donne in Italia continuano ad essere percepite principalmente come “assistenti familiari“. In questo contesto la classifica stilata oggi non è che l’ultima riprova di questo evidente fenomeno e chissà se dovremo aspettare davvero 217 anni per avere una reale parità di genere nel mondo del lavoro.

Vai alla home page di Lineadiretta24.it

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter: @Mauro.Zini14

Vuoi commentare l'articolo?

Mauro Zini

Coach di basket, aspirante giornalista sportivo, laureando in comunicazione pubblica e d'impresa, sarebbe fantastico saper fare almeno una di queste cose. Appassionato di libri, cinema e serie TV, praticamente un Nerd da quando non era di moda esserlo.