Omicidio Sara di Pietrantonio: indagato l’ex fidanzato

Il tragico omicidio di Sara di Pietrantonio è avvenuto ieri, domenica 29 Maggio. Il corpo della studentessa 22enne è stato rinvenuto nei pressi della sua auto in fiamme, in via della Magliana, a Roma.

Presunto colpevole dell’omicidio è l’ex fidanzato, Vincenzo Paduano, 27 anni, professione guardia giurata, che è stato fermato questa mattina dalla squadra mobile. Gli inquirenti da subito hanno concentrato le indagini sul ragazzo, interrogato ieri poco dopo il ritrovamento del corpo di Sara.

La polizia scientifica sul luogo del ritrovamento del cadavere di una giovane donna a Via della Magliana, Roma, 29 maggio 2016. ANSA/MASSIMO PERCOSSI

Prova schiacciante, secondo gli inquirenti, ai fini dell’inchiesta sono state le telecamere di sorveglianza del ristorante la Tedesca, che hanno ripreso la vittima mentre procedeva nella sua Toyota Aygo verso casa quando a un tratto un’altra vettura le ha urtato contro, bloccando la macchina. Da qui le ultime immagini della vittima poco prima dell’omicidio: Sara viene inseguita da un uomo, probabilmente picchiata, per poi sparire nel nulla e il giorno dopo essere ritrovata morta carbonizzata a pochi passi dall’auto non molto distante dal marciapiede del ristorante dove era stata bloccata. E infatti l’ultimo messaggio inviato alla mamma dal cellulare di Sara è stato intorno alle 3 di domenica notte, per avvertirla che stava rientrando a casa. Poi il seguente ritrovamento del corpo alle 5 del mattino dai vigili del fuoco intervenuti per l’auto in fiamme, ha cancellato drasticamente ogni speranza. Le riprese, oltre a fare luce sul volto dell’omicida, dimostrano che quest’ultimo aveva con sé una tanica di benzina per avviare l’incendio e cancellare le tracce del delitto.

A confermare il sospetto che si tratti dell’ex fidanzato, sono gli amici di Sara che hanno dichiarato come l’improvviso cambiamento della ragazza, dopo essersi lasciata con Vincenzo Paduano, sia stato evidente. La causa erano i forti litigi e alcuni hanno ipotizzato che ci siano stati anche episodi di stalking, probabilmente non denunciati dalla vittima per timore di atti crudeli. Al momento solo queste le notizie, e nel frattempo le indagini procedono per ricostruire a pieno la dinamica dell’omicidio.

Torna alla HomePage Lineadiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter: @valeriasantare2

Vuoi commentare l'articolo?

Valeria Santarelli

Classe 1994, nasce sotto il segno del Leone di cui rispecchia i pregi ma anche i difetti: vede il mondo in bianco o in nero, in sintesi non la vedrete mai vestita di grigio! A breve laureata in Lettere, da sempre appassionata di libri, cinema e scrittura, ha le idee molto chiare su quello che farà in futuro e spera di vederle realizzate. Follemente attratta dalle cose belle della vita, sogna di viaggiare in tutto il mondo e di potersi definire giornalista un giorno.