Proteste anti-immigrati a Tor Sapienza: due feriti

Non accenna a calmarsi la situazione a Tor Sapienza, dove da giorni gli abitanti del quartiere stanno protestando contro il centro di accoglienza di via Morandi. Nella notte, ci sono stati nuovi scontri tra i cittadini e le forze dell’ordine. Ieri un gruppo di persone ha lanciato bombe carta verso i locali che ospitano i migranti e bruciato cassonetti e automobili parcheggiate lungo la strada. La polizia, schierata a difesa della struttura, è intervenuta per caricare e disperdere gli aggressori che, secondo le testimonianze degli abitanti della zona, erano a volto coperto. Ieri sera, poi, circa cinquanta persone sono tornate alla carica lanciando bombe carta contro le forze dell’ordine rimaste a presidiare il centro di prima accoglienza. Dalle finestre della struttura, raccontano testimoni, gli immigrati hanno risposto lanciando a loro volta oggetti. Il bilancio della seconda notte di scontri è di due feriti – tra cui un poliziotto – immediatamente trasferiti all’ospedale Pertini.

Vuoi commentare l'articolo?

Costanza Giannelli

Nasce e cresce (poco, in realtà) in Toscana. Nel 2013, dopo la laurea in Storia Contemporanea si trasferisce a Roma, dove approda alla redazione di Lineadiretta24. Lettrice onnivora e incontenibile logorroica, è appassionata di politica, diritti, storia, De Andrè e Scrubs, non necessariamente in quest’ordine. Curiosa di natura e polemica per vocazione, ama l’India e colleziona lauree, ma giura che la terza sarà l’ultima.