Notte di Halloween tra morti e stranezze

halloweenLa notte di Halloween è appena trascorsa e tutti i mostri e gli spettri possono tornare alla normalità. Mentre la maggior parte delle persone si risveglia con un piacevole mal di testa dopo una notte di macabre feste dagli Stati Uniti arriva però una brutta notizia.

Due ragazze, infatti, non hanno superato la notte di Halloween. Non sono morte di paura, purtroppo, ma uccise da alcuni colpi di pistola tra lo sgomento generale. La patria della festa più paurosa dell’anno torna a far parlare di sé come patria del grilletto facile, senza un attimo di tregua. Il tragico fatto è accaduto a Newburgh, a cento chilometri da New York, dove, secondo le prime confuse ricostruzioni, nel corso di una festa in maschera in un appartamento della cittadina sarebbe scoppiata una sparatoria che ha ucciso due ragazze – Omani Free, di 18 anni, e Tabitha Cruz, di 20 – e ferito altre 5 persone. La Polizia di Newburgh sta ancora dando la caccia a Niha Johnson, il giovane di diciassette anni che è stato accusato dell’omicidio; nel frattempo sono stati arrestati altri due ragazzi Rainier Hamilton, 21 anni, e Tyson Oliveira, 20 anni,  con l’accusa di manomissione di prove e, per il primo, di possesso illegale di arma da fuoco.

Nel resto del mondo, per fortuna, streghe e cadaveri sono rimasti in costume. Il primato della notte di Halloween più strana che ci sia sembra andare a AirBnb; la nota piattaforma ha infatti organizzato un concorso al quale hanno partecipato quasi 100.000 persone che metteva in palio una notte da “dormire” dentro una bara nel tenebroso castello di Bran, proprio quello che ispirò la terribile saga di Dracula, in Romania. Nel castello non dormiva nessuno da più di 70 anni, ma pare che Tami e Robin Varma, i due fortunati vincitori, siano scampati alla nottata.

 

@aurelio_lentini

 Torna alla home di Lineadiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Vuoi commentare l'articolo?

Aurelio Lentini

Laureato in Scienze Storiche presso L'università Statale degli Studi di Milano, oggi conduce una piccola libreria online, collabora con varie testate online, scrive, e tenta di venire a capo del mondo prima che il mondo venga a capo di lui.