NIENTE PALLE D’ACCIAIO

Il premier Enrico Letta, al termine del consiglio dei ministri, ha dichiarato di non aver mai pronunciato la frase che, in poco tempo, ha fatto il giro del mondo: «Cosa pensano di me in Europa? Che ho le palle d’acciaio». Si sarebbe trattato di un errore di traduzione. Lui stesso è rimasto allibito dal “cortocircuito comunicativo” che si è venuto a creare. Nessun cambio di strategia, dunque, da un punto di vista politico.

Vuoi commentare l'articolo?

Maria Laura Serpico

Bionda, bassa e sognatrice. Se è vero che ogni riccio è un capriccio, con me la vita non è mai noiosa. Mi definisco una “persona frenetica”, alla continua ricerca di nuovi stimoli. Il mio colore preferito è il verde, perché la speranza è l’ultima a morire! Le cose che preferisco fare sono: parlare, parlare e… parlare! Ma non temete, in caso di necessità, sono pronta ad ascoltare: ogni incontro, ogni viaggio, ogni situazione imprevista può essere fonte di arricchimento personale. I miei studi mi hanno portato verso il mondo della scienza politica poiché credo che, benché i più non lo vogliano ammettere, niente e nessuno le è immune. Spettacolo e cultura mi affascinano da sempre, in quanto mix perfetto di storia e sensibilità personale. Perché scrivere? Per dare modo a tutti di “vedere” (quasi) tutto: una pretesa impossibile, ma d’altronde la vita è una sfida continua.

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->