News – Si spegne la stella del cinema Hitchcock

Si è spenta ieri l’icona femminile dei film hitchockniani, morta per cause naturali nella sua villa di Carmel in California. Inizialmente la star di Hollywood che nasce come Joan de Beauvoir de Havilland, cognome che cambierà prendendo quello del patrigno per non essere confusa con la sorella Olivia de Havilland, diventando così Joan Fontaine, fù spinta dalla madre ad intraprendere l’attività di attrice. Dopo i primi successi di Olivia, Joan decide di entrare a far parte di un gruppo teatrale e il successo ci mise ben poco ad arrivare. Infatti pochi mesi dopo firmò un contratto con la RKO, e negli anni quaranta ottenne tre nomination all’Oscar in quattro anni. L’attrice che ieri ha lasciato un vuoto tra le stelle di Hollywood verrà sempre ricordata per la sua significativa interpretazione nei film di Hitchcock.

Vuoi commentare l'articolo?

Amira Abdel Shahid Ahmed Ibrahim

Amira Abd El Shahid Ahmed Ibrahim è nata a Roma, nonostante il nome che sembra uscito da un documentario di Super Quark e il cognome così lungo da convincere il funzionario dell’anagrafe a cambiare mestiere il giorno in cui è venuta alla luce possano depistare circa il suo luogo di nascita. Nata sotto il segno dei pesci è una meticcia: metà del sangue che le scorre nelle vene è arabo. Condivide la sua dimora con due gatti grassi, predilige alla maggior parte delle persone i quadrupedi che non hanno il dono della parola, ma all’occorrenza si adatta a interagire con il genere umano. Dopo la cucina, arte nella quale si diletta spesso per rendere chi la circonda una persona più felice e l’arricciarsi i capelli, Amira ha anche degli hobbies che implicano l’uso del suo quoziente intellettivo come: leggere e scrivere. Due funzioni di elementare apprendimento che lei svolge con grande passione. Collabora con il quotidiano on-line Lineadiretta24 dal novembre 2013. Caporedattrice della rubrica di viaggi dal 2016. Leggermente sindacalista dentro odia le ingiustizie che “affollano” il pianeta. Conta di cambiare il mondo un giorno, o di conquistarlo.

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->