News – Sanatoria Equitalia

.La sanatoria prevista dalla Legge di stabilità riguarda cartelle e avvisi contestati da parte di: agenzie fiscali (Agenzia delle Entrate, del Demanio, del Territorio, delle Dogane e dei Monopoli); uffici statali (Ministeri, Prefetture, Commissioni Tributarie ecc.); enti locali (Regioni, Province e Comuni). Non è, invece, possibile avere le agevolazioni per somme dovute in seguito a sentenze di condanna della Corte dei Conti, per somme dovute agli enti previdenziali (Inps, Inail); per tributi locali non riscossi da Equitalia e per richieste di pagamento di enti diversi da quelli previsti (agenzie fiscali, uffici statali, enti locali).
Per poter usufruire della sanatoria il pagamento dovrà esere effettuato in un’unica soluzione entro il 28 febbraio del 2014: oltre quella data non si potrà più accedere alla stessa. L’agevolazione riguarda le cartelle e gli avvisi emessi per tributi affidati a Equitalia entro il 31 ottobre 2013. I contribuenti che pagheranno nei termini previsti riceveranno per posta entro il 30 giugno del 2014 la comunicazione del saldo del debito. Sempre entro fine giugno Equitalia dovrà inviare agli enti creditori l’elenco di coloro che hanno regolarizzato la loro posizione.Per permettere questa procedura, la legge di stabilità ha anche previsto che la riscossione delle cartelle e degli avvisi esecutivi affidati a Equitalia entro il 31 ottobre 2013 resti sospesa fino al 15 marzo 2014. Fino alla stessa data rimarranno fermi anche i termini di prescrizione.

 

Vuoi commentare l'articolo?

Redazione Parolibero

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->