News – Referendum Scozia, ultimo appello di Cameron

Già nelle scorse settimane, i conservatori britannici, sempre più preoccupati dai sondaggi, avevano promesso una maggiore autonomia al Parlamento Scozzese in caso di vittoria del no. Oggi, dalle colonne dello scozzese Daily Record, Cameron e i leader dei principali partiti britannici (Ed Miliband e Nick Clegg) rilanciano, mettendo nero su bianco la l’impegno a riconoscere poteri più ampi alla Scozia. L’appello in extremis dell’Inghilterra si articola su tre punti, particolarmente sensibili in queste ore che precedono il voto: la promessa di “vasti poteri”, secondo la tabella di marcia stabilita dai tre partiti; la garanzia di condivisione delle risorse in maniera equa e, infine, il riconoscimento al governo scozzese della decisione sul finanziamento del Nhs, il servizio sanitario nazionale. Basteranno le promesse a convincere gli scozzesi a restare o tra qualche giorno dovremo dire addio a Union Jack?

Vuoi commentare l'articolo?

Costanza Giannelli

Nasce e cresce (poco, in realtà) in Toscana. Nel 2013, dopo la laurea in Storia Contemporanea si trasferisce a Roma, dove approda alla redazione di Lineadiretta24. Lettrice onnivora e incontenibile logorroica, è appassionata di politica, diritti, storia, De Andrè e Scrubs, non necessariamente in quest’ordine. Curiosa di natura e polemica per vocazione, ama l’India e colleziona lauree, ma giura che la terza sarà l’ultima.

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->