News – Picchiato a Ponte Milvio tra l’indifferenza di tutti

Tutto inizia con schiaffi e minacce nei corridoi della scuola. Poi, al suono della campanella, a pochi metri dal cortile, si passa a una scarica di calci e pugni: un pestaggio in piena regola, davanti a decine compagni di classe che incitano addirittura il picchiatore e riprendono il tutto con un telefonino. Alla vittima l’aggressione dei baby-bulli è costata il ricovero in ospedale. Il referto stilato dai sanitari dell’ospedale San Filippo Neri parla di una prognosi di quaranta giorni a causa di un grave trauma maxillofacciale. Lividi su tutto il volto, un occhio tumefatto, nonché stato evidente di choc. La vicenda è in queste ore agli atti degli investigatori del commissariato Ponte Milvio, i quali stanno cercando di fare piena luce su quest’ennesima brutta storia.

 

 

Vuoi commentare l'articolo?

Claudia Pellegrini

Nasce a Sora nel lontano 1978. Cresce divorando libri di ogni genere e consumando penne su fogli di quaderno. Tra una storia e l’altra si diploma al Liceo Classico, e sceglie di lasciarsi alle spalle la Ciociaria ed i gatti per tentare la fortuna a Roma dove, nel corso degli anni, consegue prima una Laurea Magistrale in Lettere Moderne, e poi, più per noia ed abitudine che per amore dello studio, ritorna nei corridoi della Sapienza per conseguirne un’altra in Editoria e Scrittura. Lettrice seriale e maniacale (toglietele tutto ma non i suoi libri), “gattara” e pizzaiola, divoratrice di film horror e serie tv, nonostante sia ormai un reperto archeologico ancora non ha trovato la sua strada nel mondo. Forse è nascosta tra le pagine di un libro magari scritto proprio da lei.

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->