News – Patto “antifurbetti” all’univeristà

Un anno accademico difficile per i “furbetti” dell’università. È stato presentato un patto “antifurbetti” per evitare che dei finti poveri possano usufruire di tutti quei benefici, come borse di studio, buoni pasto, alloggi che le università offrono a chi ne ha veramente bisogno. In più ha lo scopo di evitare che queste persone passino avanti in graduatoria o paghi una retta inferiore. A siglare il patto sono stati: il governatore della regione Lazio, Nicola Zingaretti, il comandante provinciale della Guardia di finanza di Roma Ivano Maccani, il comandante regionale Carmine Lopez, il rettore dell’università La Sapienza e i prorettori di RomaTre e Tor Vergata

Vuoi commentare l'articolo?

Flavia Donati

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->