News – Manifestazione del Carroccio a Verona

Un raduno che si rivela collante delle varie anime del leghismo che fu, divise da visioni divergenti e polemiche sulle prospettive e gli obiettivi dopo la fragorosa caduta del leader unico, Umberto Bossi, e la dissoluzione del suo “cerchio magico”. Oltre a Salvini c’è proprio lui, il Senatùr, ma anche il governatore del Veneto Luca Zaia e il sindaco di Verona Flavio Tosi, più volte ai ferri corti […].

Salvini ha ribadito la vocazione pacifista della manifestazione di Verona: «Siamo qua per difendere la libertà di pensiero e di parola. La scelta della Lega è una scelta non violenta. Contrariamente a quanti la vorrebbero sotto terra noi vogliamo seppellire la Fornero sotto 500 mila firme» […].
La manifestazione veronese della Lega Nord è stata aperta da alcune bordate di fischi inviate dai circa 3000 presenti in piazza alla bandiera italiana ed alla bandiera europea esposte alle spalle del palco dei relatori sul palazzo della Prefettura. Tra i due vessilli un’asta lasciata senza stendardo, asta dove fino a questa mattina sventolava la bandiera del Veneto con il Leone di San Marco […].

Secondo Zaia, l’indipendenza del Veneto non è «il fatto di un partito, ma è un fatto del popolo, che ci chiede l’indipendenza. Spero che il Consiglio Regionale voti presto la legge per il referendum ufficiale in tutto il Veneto. Io voto sì. Noi siamo per la via della legalità, del confronto giuridico».
Era stato Salvini, ieri, ad annunciare da Longarone (dove ha reso omaggio alle vittime della tragedia del Vajont) la manifestazione di Verona, dove erano annunciati in 10mila e invece si sono ritrovati in poche migliaia, decisamente in superiorità quelli con le bandiere del leone di San Marco rispetto a quelli della Lega. Tra i militanti, alcuni hanno preso a spunto dal ‘tanko’, la ruspa modificata degli indipendentisti arrestati, per caratterizzare la propria protesta con carriole travestite da carro armato o con modellini, invitando la magistratura ad arrestare anche loro […] (fonte Repubblica).

Vuoi commentare l'articolo?

Claudia Pellicano

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->