News – Mafia, Alfano: “Pronti ad indurire il 41 bis”

I I boss devono sapere che, se proveranno a far uscire informazioni o ordini dal carcere, lo Stato non avrà nessuna timidezza per impedirlo ed è pronto a rendere più dura la normativa sul 41 bis”, ha aggiunto il vicepremier in riferimento al caso del pm Nino Di Matteo, costretto  a disertare alcune udienze del processo sulla presunta trattativa Stato-mafia. Di Matteo, secondo quanto emerso da alcune intercettazioni, sarebbe infatti stato oggetto di minacce da parte del boss di cosa nostra Totò Riina, detenuto nel carcere di massima di sicurezza di Opera. 

 

Foto:LAPRESSE

Vuoi commentare l'articolo?

arianna fraccon

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->