News – Guerra Ue al fumo: mai più pacchetti da 10

Secondo la nuova legislazione comunitaria fronte e retro del packaging dovranno essere coperti di immagini choc per il 65% della superficie, a fronte dell’attuale 30% della parte frontale e 40% di quella posteriore. Le foto dissuasive saranno accompagnate da avvertenze per la salute trascritte sul 50% dei lati minori del pacchetto, al posto delle attuali informazioni sui livelli di catrame, nicotina e monossido di carbonio. I pacchetti dovranno contenere minimo 20 sigarette, eliminando così dal commercio i minipacchetti da 10, tanto diffusi tra i più giovani. Dal 2016 saranno proibiti gli aromi e il tabacco da arrotolare, con l’eccezione delle sigarette al mentolo, il cui divieto è stato rinviato al 2020 grazie alla pressione dei lobbisti del fumo. Verranno inoltre regolamentate le sigarette elettroniche, acquistabili nelle farmacie autorizzate come prodotti che aiutano a smettere di fumare o in tabaccheria con una concentrazione di tabacco che non dovrà superare i 20 mg/ml. “Le nuove regole non puntano a proibire il fumo, ma a dissuadere i giovani dal cominciare” ha dichiarato il commissario Borg. Il parlamento ha approvato il testo con 514 sì, 66 no e 58 astenuti. Il testo dovrà essere approvato dal consiglio dei ministri a marzo 2014.

 

Vuoi commentare l'articolo?

Eva Elisabetta Zuccari

Per lavoro e per passione racconto storie. Dalle esistenze straordinarie di persone comuni ai "pancini sospetti" del Gossip. Giornalista in divenire, classe 1989, curiosa. Spio tutto e tutti: voi non sapete chi sono io, ma io potrei già sapere chi siete voi.

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->