News – Giornalista ucraina picchiata a sangue

Il suo ultimo articolo anticonformista si dirigeva, in toni tutt’altro che amichevoli, al Ministro degli Interni ucraino, definendolo un “boia” per la violenta repressione, da lui manovrata, nei confronti dei manifestanti pro Europa, in piazza da circa un mese. Al momento la giornalista, alla quale sono stati diagnosticati un trauma cranico e una commozione cerebrale, ha ripreso coscienza. Allo stesso tempo però non ricorda i momenti post pestaggio, dopo che i suoi agressori le hanno rotto il vetro della macchina e hanno iniziato a colpirla a sangue.

 

Vuoi commentare l'articolo?

Ilaria Francesca Petta

Più di là che di qua, nel senso metaforico...ma anche letterale. Classe 1986, nasco sotto il segno dei gemelli, di cui sono una chiara rappresentazione. Senza terra sotto ai piedi, con uno spiccato senso internazionalistico, credo che l'Italia sia un Bel Paese in declino, legato ancora a un glorioso passato. Laureata in lingue e traduzione, mi sono immersa in questa odissea, chiamata giornalismo, a 26 anni..forse tardi, ma assicuro che sto recuperando in pieno. Masterizzata in Comunicazione e Media nelle Relazioni Internazionali girovago come tirocinante, al momento nella Commissione europea a Roma.

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->