News- Beni sequestrati alla ‘ndrangheta in Piemonte

Secondo le indagini, Francesco Cardillo e Ilario D’Agostino, tramite alcune imprese edili, sarebbero riusciti a “insinuarsi in appalti di pubblica evidenza” quali alcune tratte della Tav, i lavori per le olimpiadi invernali di Torino nel 2006 e la realizzazione del porto turistico di Imperia. Ai due il Tribunale di Torino aveva già messo sotto sequestro il patrimonio, il 22 aprile 2012, a seguito di una proposta di misura di prevenzione avanzata dal Direttore della DIA.

 

Vuoi commentare l'articolo?

désirée canistrà

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->