News – Al Maxxi tre mostre per l’estate

Proiettata sulla parete della Galleria 2 A del museo, l’installazione video-interattiva Geografie Italiane-Percorsi di Architettura Contemporanea racconta ed interpreta aspetti, figure e temi dell’architettura italiana mediante concetti-guida che formano la spina dorsale della narrazione. “Un passaggio calmo, visto come dalla finestra di un’astronave che percorre lo spazio e il tempo degli ultimi sessanta anni” definiscono la loro opera i componenti di Studio Azzurro, ambito di ricerca artistica a cui lavorano Fabio Cirifino, Paolo Rosa, Leonardo Sangiorgi e Stefano Roveda, che da 20 anni indaga le possibilià poetiche ed espressive nuove tecnologie. L’installazione è a cura di Margherita Guccione Direttore MAXXI Architettura, Pippo Ciorra Senior Curator MAXXI Architettura e Maristella Casciato.

In Design Destinations, a cura di Domitilla Dardi e aperta al pubblico fino al 5 ottobre, 7 designer italiani – Formafantasma, Salvatore Franzese, Gionata Gatto, Giovanni Innella con Tal Drori, Francesca Lanzavecchia, Maurizio Montalti, Eugenia Morpurgo- raccontano attraverso la loro esperienza olandese nella Scuola di Eindhoven, le nuove mappe e destinazioni del design internazionale

Yuri Ancarani, Micol Assaël, Linda Fregni Nagler e Marinella Senatore sono invece i quattro artisti che concorrono quest’anno per il PREMIO MAXXI 2014. Le loro creazioni saranno ospitate fino al 21 settembre nella scenografica Galleria 5, ma anche luoghi insoliti quali il Corner D, la piazza, le scale, integrandosi perfettamente con le trame fluide dell’ edificio di Zaha Hadid. Dopo Rossella Biscotti (2010) e Giorgio Andreotta Calò (2012), il vincitore di quest’anno sarà decretato dalla giuria internazionale il 13 giugno prossimo.

Twitter: @EvaElisabetta

Vuoi commentare l'articolo?

Eva Elisabetta Zuccari

Per lavoro e per passione racconto storie. Dalle esistenze straordinarie di persone comuni ai "pancini sospetti" del Gossip. Giornalista in divenire, classe 1989, curiosa. Spio tutto e tutti: voi non sapete chi sono io, ma io potrei già sapere chi siete voi.

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->