Napoli, picchiato quindicenne in fin di vita

A Napoli un ragazzo di quindici anni è stato picchiato gravemente e ridotto in fin di vita. Il pestaggio sarebbe avvenuto a Posillipo , storico quartiere “chic” della città partenopea. Erano circa le due di notte e il quindicenne stava per tornare a casa in scooter dopo una serata allegra trascorsa con gli amici, quando è stato picchiato con una serie di colpi sferrati in maniera brutale. Il ragazzo, che vomitava sangue ed aveva emorragie copiose, è stato portato d’urgenza al Fatebenefratelli di Napoli , dove è stato sottoposto ad un intervento per l’asportazione della milza. Per ora è  stabile ma è in prognosi riservata.

Colpevole del quasi mortale pestaggio sembrerebbe essere il fratello della fidanzata del ragazzo, un ragazzo di 23 anni affetto da gelosia morbosa nei confronti della sorella che non accettava la sua frequentazione con il giovane. Il ragazzo è stato sottoposto a fermo dal pm di Napoli e arrestato con l’accusa di tentato omicidio.

Dalle sue dichiarazioni e da quelle dei genitori della vittima i carabinieri stanno cercando di ricostruire quanto accaduto e capire quale sia stato il vero movente che ha spinto il ragazzo ad un gesto così folle e sconsiderato.

 

Vai alla home page

Leggi altri articoli dello stesso autore

Vuoi commentare l'articolo?

Anita Lazzari