Napoli, donna muore per sfuggire all’incendio

Incendio a Napoli. Purtroppo non ce l’ha fatta la donna 57enne che ieri si è lanciata dal terzo piano nel tentativo di sfuggire a un incendio divampato nello stabile in cui risiedeva. E’ accaduto intorno alle 4.30 della scorsa notte in vico Lorenzo Giustiniani, stretta stradina della zona del borgo Sant’Antonio abate nel centro storico Napoli. Cercando di sottrarsi alle fiamme, la vittima di nazionalità ucraina ha scavalcato la ringhiera del balcone ed è rimasta in attesa dei soccorsi, ma secondo quanto ricostruito, sarebbe poi scivolata cadendo nel vuoto e decedendo nell’impatto al suolo. Ad assistere alla scena alcuni dei tanti residenti della zona scesi in strada dopo essere stati svegliati dalle grida e del bagliore delle fiamme, visibile anche a grande distanza.

Non sono ancora chiare le cause del rogo che si è esteso in breve tempo anche nello stabile vicino, oltre alla donna deceduta si contano infatti anche tre persone rimaste intossicate dal fumo e ricoverate in ospedale, ma non in condizioni gravi. Le fiamme, che hanno interessato quattro appartamenti, sono state domate dopo diverse ore e le 18 famiglie residenti nelle due palazzine d’epoca sono state sgomberate e assistite dalla Protezione Civile. L’incendio è stato poi spento dai vigili del fuoco, rallentati dalle ridotte dimensioni dei vicoli e dalle auto in sosta, spesso parcheggiate in modo tale da non consentire il passaggio dei veicoli di soccorso, ma purtroppo per la donna non c’è stato nulla da fare e ora la polizia indaga sulle cause che hanno scatenato l’incendio e questa tragedia.

Torna alla HomePage di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

@vale_gallinari

Vuoi commentare l'articolo?

Valentina Gallinari

Nata in una città di mare, da quando vive a Roma si domanda se la presenza dei gabbiani in giro per il centro, sia l'inequivocabile presagio della fine del mondo...Laureata in storia dell'arte, ama la fotografia, le vecchie polaroid, il cinema e il mercato di Testaccio di sabato mattina. Aspirante giornalista, trascorre il suo tempo tra gatti e mostre fotografiche, ma soprattutto a sperare che questo sogno diventi realtà.