Napoli: De Laurentiis contro Sarri nell’infuocato post partita di Madrid (Video)

DE LAURENTIIS CONTRO SARRI – Doveva essere la notte dei campioni, quella in cui il Napoli, sospinto dall’orgoglio dei suoi diecimila tifosi, doveva provare l’impresa nella tana dei galattici del Real Madrid, ovvero la squadra più forte del mondo. Finisce invece nel peggiore dei modi, sconfitti sul campo (come vi abbiamo raccontato in questo articolo) e con il durissimo sfogo del presidente De Laurentiis contro Sarri, il mister che tanto bene aveva fatto fino ad oggi. Subito dopo il fischio finale, il presidente si è presentato ai microfoni di premium sport e ha attaccato duramente la squadra, definita “priva di cazzimma e del tutto nulla, fatto salvo il solo Insigne” e sul proprio tecnico Sarri: “Non capisco certe scelte ma non le contesto e non le dirò mai a nessuno. Dico solo che ogni anno spendo e mi troverò a fine stagione con molti giocatori che non avranno mai giocato”.

Sempre secondo il presidente i giocatori si sono come “bloccati” davanti al mostro sacro rappresentato dal Real Madrid. Continuando poi con bordate più o meno celate al proprio tecnico: “Si cerca disperatamente di difendere le proprie posizioni, invece si devono difendere le posizioni della società e dei tifosi che non sono stupidi. Non so per quale motivo ho investito quelle cifre su certi giocatori che avrei potuto investire su altri, visto che a fine stagione molti non avranno giocato. A me non importa perdere delle partite, durante l’anno, se mi permettono di capire su chi si può contare e su chi no”. E ancora: “In certe partite occorrerebbe una tattica di gioco diversa, ma queste sconfitte sono salutari perché ci fanno crescere, il Real poteva vincere 5 a 0, ma ci è andata bene e nella bolgia del San Paolo può succedere qualsiasi cosa, nulla è chiuso”.

LA RISPOSTA DI SARRI – Non si è fatta attendere la risposta di Sarri, che ha replicato cosi al proprio presidente: “A Castel Volturno ci sono io e decido io. Penso di aver già fatto i miei esperimenti e avrei preferito che il presidente certe cose le avesse dette direttamente a me”. Continuando poi in maniera tutt’altro che soffice: “Le decisioni del campo sono solo mie e non sono d’accordo su quanto detto. La squadra per me si è espressa su buoni livelli e non dobbiamo dimenticare che giocavamo contro il Real Madrid, la squadra più forte del mondo”.

Il tecnico si è poi soffermato sulla prestazione di Milik: “poteva giocare 10-15 minuti e non può darci spezzoni di partita molto più lunghi, ma per un piccolo spezzone ha qualità e può darci qualcosa anche se non è ancora prontissimo. Abbiamo affrontato, fino a prova contraria, la squadra più forte al mondo. Dispiace perché abbiamo sbagliato tanto, di solito sbagliamo meno”.

Al ritorno imposteremo la partita per vincere 2-0 ma bisogna vedere se loro sono d’accordo, in partita esprimi anche quello che ti concede l’avversario. Ci giocheremo le nostre chance, ma cercheremo di sbagliare meno e crearci le nostre opportunità. Se ho visto faccia tosta che avevo chiesto? Se si sbaglia così tanto è difficile fare quello che si deve fare”. ha concluso l’allenatore dei partenopei.

LA POSIZIONE DEL NAPOLI – Intanto, sul sito web del Napoli, sembra non esserci alcuna traccia della polemica di De Laurentiis contro Sarri. Le dichiarazioni sono riportate in modo da evitare accuratamente ogni collegamento tra i due, sintomo che la società non intende prendere una posizione in merito alla vicenda ma rimanda tutto ad un confronto interno che sicuramente nei prossimi giorni non mancherà.

Vai alla home page di Lineadiretta24.it

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter: @Mauro.Zini14

Vuoi commentare l'articolo?

Mauro Zini

Coach di basket, aspirante giornalista sportivo, laureando in comunicazione pubblica e d'impresa, sarebbe fantastico saper fare almeno una di queste cose. Appassionato di libri, cinema e serie TV, praticamente un Nerd da quando non era di moda esserlo.