Il Museo del Gelato apre a New York ed è subito sold out

Golosi di tutto il mondo unitevi! Finalmente qualcuno ha pensato a creare una” tana” tutta per voi:
il Museo del Gelato ha aperto i battenti a New York e resterà aperto dal 29 luglio al 31 agosto a Manhattan nel Meatpacking District, nei pressi del Museo Whitney, ed è già sold out!
Qui i golosi di tutto il mondo, con un biglietto giornaliero di 18 dollari (gelato incluso), potranno realizzare i loro sogni di bambini e, come dei novelli Willy Wonka, passeggiare in questo paradiso magico fatto di gelati, zuccherini colorati e cioccolata.

Anna Barlow's installation "Look It's So You" Museo del Gelato NY

Anna Barlow “Look It’s So You” installazione artistica al Museo del Gelato di New York

I creatori hanno pensato al Museo del gelato di NY come a un’esperienza multisensoriale, un parco di divertimenti per grandi e piccini in cui tra design e arte gelatiera, tutto parla di gelato: qui le migliori gelaterie della grande mela offrono al pubblico le loro più straordinarie creazioni (tra cui anche Black Tap and OddFellows Ice Cream Co), qui si può vivere un’esperienza immersiva in una stanza completamente dedicata al cioccolato, ma soprattutto qui è possibile nuotare in una meravigliosa piscina di zuccherini colorati, dove è addirittura possibile fare dei tuffi dal trampolino e, come in ogni paradiso hypster che si rispetti, scattarsi subito un bel selfie riflessi nello specchio.

Museo del GelatoInfine, dopo un bel tuffo in questo mare di dolcezza, i visitatori possono dondolarsi su un’altalena design a forma di brioche gelato, o proseguire il percorso ammirando e fotografando le più originali sculture e opere ispirate al dolce più amato del mondo.

Passeggiando tra le sale di questo parco di divertimenti dedicato al dessert più freddo che c’è, ci sarà anche la possibilità di provare i cibi futuristi preparati dal Dr. Irwin Adam, fondatore di Future Food Studio: un esempio? I palloncini edibili pieni di elio, che trasformano la voce dei visitatori in quella di un cartone animato, con oltre al gusto effetti esilaranti per tutti.

Tra le attività in programma gli esperimenti per individuare il gelato del futuro e la creazione collaborativa di un enorme sundae. Infine i creatori hanno lanciato nel giorno dell’inaugurazione del Museo un’app di Tinder che, sfruttando lo stesso meccanismo della nota app di incontri, servirà ad abbinare ad ognuno il gusto di gelato del cuore.

Purtroppo il Museo del Gelato avrà vita breve e alla fine di agosto chiuderà ma non temete perché in Italia esiste già dal 2012 ad Anzola dell’Emilia un museo dedicato al gelato e stavolta non dovrete prendere un aereo per sapere tutto sul freddo dessert che ristora da sempre le torride giornate estive.

Certo si tratta di un museo vero e proprio e forse non sarà giocoso come quello di New York ma il Gelato Museum Carpigiani non è un posto qualunque e promette un’esperienza di sicuro interesse: il museo del gelato italiano è nato dall’impegno della Fondazione Bruto e Poerio Carpigiani ed è ritenuto il primo museo del gelato del mondo. Si tratta di uno spazio espositivo dedicato alla storia, alla cultura e alla tecnologia del gelato artigianale. Perciò se non siete tra i fortunati che sono andati a New York e si sono aggiudicati un biglietto, forse il museo italiano potrà consolarvi un po’ insegnandovi tutto ma proprio tutto sul fantastico mondo che racchiude il gelato.

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Vuoi commentare l'articolo?

Valentina Franci

Sono nata a Roma e mi sono laureata con lode in scienze della comunicazione. Mi occupo di marketing ed eventi, amo le sfide e scrivere. Sogno di viaggiare in tutto il mondo e appena posso lo faccio. Ho un debole per la buona cucina e le cose belle, il cinema ed imparare sempre cose nuove.