Muore Giorgio Albertazzi: il mondo dello spettacolo è in lutto

Muore Giorgio Albertazzi:“regista, sceneggiatore, traduttore e riduttore di romanzi per la televisione e autore teatrale“. Classe 1923, Albertazzi ha fatto la storia del cinema e del teatro italiano: ha infatti ricevuto il Premio Gassman alla carriera nel 2004 ed è stato anche direttore del Teatro di Roma dal 2002 al 2008.

La sua carriera inizia all’indomani della seconda guerra mondiale, nelle cui vicende lo stesso Albertazzi si trovò coinvolto: la prima rappresentazione teatrale risale al 1947, quando recitò nell’opera del Bardo ‘Troilo e Cressida‘, diretta da Luchino Visconti. Grande appassionato di Shakespeare, tanto da ottenere una foto nella galleria dei grandi interpreti shakespeariani nel Royal National Theatre, Albertazzi debuttò nel 1964 con l’Amleto, diretto da Franco Zeffirelli. E poi la trentennale rappresentazione de “Il Mercante di Venezia“, la cui ultima messa in scena risale al 2015 presso il Teatro Ghione, al fianco di Franco Castellano. Dal teatro si aprono molteplici strade, dal cinema alla musica: nell’ambito della musica lirica cura ben quattro regie; mentre per quanto riguarda la musica leggera, ha collaborato con Giuni Russo nel 1997 nello spettacolo “Verba Tango“. Artista camaleontico, nel 2014 ha partecipato anche a “Ballando con le stelle“, battendo il record di concorrente più anziano. Peraltro, come si legge nel comunicato divulgato dalla sua famiglia “il suo ultimo sogno sarebbe stato mettere in scena Giulietta e Romeo interpretato da due vecchi attori, con Valeria Valeri“.

Il Presidente della Repubblica Mattarella così lo ricorda: “Con Giorgio Albertazzi scompare uno dei massimi interpreti del teatro e del cinema italiano contemporaneo. Attore versatile e innovativo, ha saputo unire nella sua lunga carriera tradizione e modernità. Le sue interpretazioni dei grandi classici restano una pietra miliare nella storia dello spettacolo. Albertazzi, che ha dedicato al teatro l’intera esistenza, è stato punto di riferimento e maestro per generazioni di attori e registi“. Dunque muore Giorgio Albertazzi, ma la sua grandezza rimane.

 

Vai alla home page di Linea Diretta24
Leggi altri articoli dello stesso autore

 

Twitter: @ludovicapal

Vuoi commentare l'articolo?

Ludovica Pallotta