Morto Giorgio Calabrese: autore di “E se domani”

È morto Giorgio Calabrese, autore di “E se domani”. Calabrese è scomparso a Roma, all’età di 86 anni, dopo un’intera vita dedicata alla musica. Considerato tra i padri della scuola genovese insieme a Gino Paoli, Umberto Bindi, Bruno Lauzi, i fratelli Reverberi, Luigi Tenco e Fabrizio De André. Calabrese ha scritto per i più importanti artisti, da Mina a Ornella Vanoni, da Adriano Celentano a Luigi Tenco e ha tradotto in italiano i testi di Charles Aznavour e Juliette Greco. È stato anche autore televisivo collaborando alla stesura di programmi come “Fantastico” e “Domenica In”. Calabrese viene ricordato in particolar modo con “E se domani”, un capolavoro di canzone portata al successo proprio dalla grande Mina.

Come è stato riportato da La Repubblica, ha incominciato il suo sodalizio artistico con Umberto Bindi con successi come “Arrivederci” e “Il Nostro Concerto“, brani conosciuti in tutto il mondo. In più si ricorda anche per la stesura di “Piano“, scritta originariamente per Mina e poi ripresa in tutto il mondo con il titolo di “Softly as I leave you“, eseguita da Frank Sinatra, Elvis Presley, Tony Bennett vincendo anche il premio Grammy nel 1978.

A lui devono molto personaggi, rivelandosi anche un grande talent scout, come Ornella Vanoni e Orietta Berti. Giorgio Calabrese è stato anche tra i primi a diffondere in Italia la musica brasiliana e francese tramite la traduzione di brani di successo come “La ragazza di Ipanema” e “La pioggia di marzo” e gran parte del repertorio di Charles Aznavour, riuscendo a contribuire alla nascita di vere e proprie correnti musicali.

Negli anni recenti ha continuato a occuparsi di musica collaborando con la rivista Musica leggera. Nel 2010 ha ricevuto dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, l’Ordine al merito della Repubblica Italiana. I funerali si terranno a Roma, sabato 2 aprile alle ore 11, nella parrocchia del Cristo Re in viale Mazzini.

 

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso auore

Twitter: @AlfoRic85

Vuoi commentare l'articolo?

Alfonso Riccitelli

Mi chiamo Alfonso Riccitelli sono nato a Piedimonte Matese in provincia di Caserta, trasferito a Roma dove mi sono laureato in Scienze Politiche, ho collaborato con uniroma.tv e radiosapienza come speaker. Le mie passione sono il cinema e le serietv americane, seguo anche lo sport specie il calcio e la pallacanestro. Il mio sogno è di diventare un giornalista, magari affermato.