Si è spento Ennio Morricone, il compositore da Oscar


E’ morto nella notte Ennio Morricone, musicista e compositore, autore delle più note e belle colonne sonore del cinema.

Si è spento nella notte all’età di 91 anni presso una clinica della Capitale, a darne la notizia la famiglia attraverso l’amico e legale Giorgio Assumma. Il compositore da Oscar era caduto qualche tempo fa rompendosi il femore, le conseguenze sono state fatali.
Ennio Morricone è stato un grande musicista e compositore, dal 1946 ad oggi ha composto più di cento brani classici, ennio morriconema ha raggiunto la fama mondiale grazie alle musiche realizzate per il genere del western all’italiana, che lo hanno portato a collaborare con registi come Sergio Leone, componendo le colonne sonore di grandi titoli come la Trilogia del dollaro, Una pistola per Ringo, La resa dei conti, Il grande silenzio, Il mio nome è Nessuno, Trilogia del tempo, Mission, C’era una volta in America, Nuovo cinema Paradiso e Malena. La carriera di Morricone include un’ampia gamma di generi compositivi, che fanno di lui uno dei più versatili ed influenti compositori di colonne sonore di tutti i tempi; le sue musiche sono state utilizzate in più di sessanta film vincitori di premi. Negli anni settanta Morricone è diventato un icona anche nel cinema hollywoodiano, componendo musiche per registi americani come Quentin Tarantino, John Carpenter, Brian De Palma e Mike Nichols, Oliver Stone.

I funerali del compositore si terranno in forma privata “nel rispetto del sentimento di umiltà che ha sempre ispirato gli atti della sua esistenza”, lo annuncia la famiglia. Commovente il ritrovamento di un necrologio scritto dallo stesso compositore che inizia con queste parole: “Io Ennio Morricone sono morto. Lo annuncio così, a tutti gli amici che mi sono Ennio Morriconestati vicini ed anche a quelli un po’ lontani, che saluto Con grande affetto. Impossibile nominarli tutti”. Il saluto finale, il più struggente, è dedicato alla moglie Maria: “A Lei rinnovo l’amore straordinario che ci ha tenuto insieme e che mi dispiace abbandonare. A Lei il più doloroso addio”.

Vai alla homepage di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter: @amiraabdel13

 

Vuoi commentare l'articolo?

Amira Abdel Shahid Ahmed Ibrahim

Amira Abd El Shahid Ahmed Ibrahim è nata a Roma, nonostante il nome che sembra uscito da un documentario di Super Quark e il cognome così lungo da convincere il funzionario dell’anagrafe a cambiare mestiere il giorno in cui è venuta alla luce possano depistare circa il suo luogo di nascita. Nata sotto il segno dei pesci è una meticcia: metà del sangue che le scorre nelle vene è arabo. Condivide la sua dimora con due gatti grassi, predilige alla maggior parte delle persone i quadrupedi che non hanno il dono della parola, ma all’occorrenza si adatta a interagire con il genere umano. Dopo la cucina, arte nella quale si diletta spesso per rendere chi la circonda una persona più felice e l’arricciarsi i capelli, Amira ha anche degli hobbies che implicano l’uso del suo quoziente intellettivo come: leggere e scrivere. Due funzioni di elementare apprendimento che lei svolge con grande passione. Collabora con il quotidiano on-line Lineadiretta24 dal novembre 2013. Caporedattrice della rubrica di viaggi dal 2016. Leggermente sindacalista dentro odia le ingiustizie che “affollano” il pianeta. Conta di cambiare il mondo un giorno, o di conquistarlo.