Miniatur Wunderland è realtà grazie a Google

Contadini a cavallo di una scopa, un sub rincorso da uno squalo, sommozzatori ad una festa di paese, una fresca coppia di sposini che esce dalla cerimonia, il pubblico che balla ad un concerto all’aperto: questa è Miniatur Wunderland di Amburgo così come riusciamo ad apprezzarla grazie a Google Maps. Miniatur Wunderland è il plastico più grande del mondo e infatti si estende su una superficie di 150 metri quadrati, su cui corrono circa 13.000 chilometri tra strade e ferrovie, percorse da treni, auto, camion e popolate da 200.000 piccoli cittadini. Un video dimostra le caratteristiche del progetto

GoogleCome ha spiegato Google nel post ufficiale del suo blog “abbiamo dovuto realizzare un dispositivo completamente nuovo, insieme al nostro partner Ubilabs. Abbiamo montato delle minuscole telecamere su veicoli in miniatura, facendo loro percorrere le strade e i binari dei piccoli mondi di Miniuatur Wunderland per coglierne tutti i dettagli nascosti”. Realizzato grazie alla passione di due fratelli gemelli, è diviso in vari settori che riproducono varie zone di una città di fantasia chiamata Knuffingen, dotata di un aeroporto che ha richiesto ben sei anni di lavoro e un investimento piuttosto cospicuo (ben 3,5 milioni di euro). Su una pista di 14 metri illuminata da ben 315.000 led ogni giorno avvengono circa 500 atterraggi e decolli.

Ma proseguendo il viaggio è possibile visitare anche la città di Amburgo con il suo stadio dove sta per svolgersi una partita di calcio, altri luoghi della Germania centrale dove si stanno svolgendo i festeggiamenti dell’Oktoberfest, le Alpi Svizzere, nonchè paesaggi scandinavi con i loro corsi d’acqua attraversati da navi telecomandate. Poco più in là il Grand Canyon, il Monte Rushmore e la scintillante Las Vegas.
Insomma un’altra grande trovata,“da strabuzzare gli occhi”(questo il significato di “to google”), del colosso fondato da Larry Page e Sergey Brin, che ormai nel web fa da padrone.

Vuoi commentare l'articolo?

Ludovica Pallotta