Michelle Obama una “scimmia con i tacchi”: ed è polemica sul web

Michelle Obama, la first lady uscente è stata vittima di un post su Facebook alquanto di cattivo gusto, nonché offensivo e razzista. Promulgatrice dell’infelice post il sindaco della cittadina di Clay in West Virginia, Beverly Whaling, la quale avrebbe assecondato lo scritto della direttrice di una no profit locale, Pamela Ramsey Taylor, che si occupa di assistenza agli anziani. La Whaling è il sindaco di una tranquilla cittadina dove non esisterebbero residenti afro-americani e dove, peraltro, la maggior parte degli elettori ha votato a favore del neopresidente Trump.

michelle obamaLa frase incriminata della Taylor è stata scritta in seguito al passaggio di consegne tra Michelle Obama e Melania Trump come first lady: “Ci sarà una ventata di aria fresca ora che una first lady di classe, bella e dignitosa tornerà alla Casa Bianca. Sono stanca di vedere una scimmia con i tacchi”. Al post aveva poi replicato la Whaling dicendo: “Hai reso grande la mia giornata”. Come c’era da immaginarsi il web si è scatenato, e un componente del consiglio comunale della cittadina di Clay, Jason Hubbard, ha diffuso un breve commento di giusta condanna al post, definendolo “orribile” e sottolineando che “l’intolleranza razziale non fa parte di questa comunita”. Il consigliere ha sentito il dovere di scusarsi a nome della città con chiunque si fosse sentito offeso, compresa ovviamente la povera Michelle Obama.

Il post originale, le condivisioni ed i commenti scaturiti hanno fatto comunque il giro del web, nonostante ci si sia adoperati per cercare di rimuoverli. I rumors hanno dato origine ad una petizione volta a rimuovere le due donne dai delicati incarichi svolti, petizione che ha raccolto migliaia di firme in poche ore. La prima ad essere rimossa dal suo incarico di direttrice della no profit è stata l’ideatrice del post, colei che ha dato inizio alla bufera mediatica, Pamela Ramsey Taylor, e, successivamente, l’ha seguita anche la Whaling, la quale, nonostante abbia cercato di difendersi affermando che il suo commento al post si riferiva esclusivamente al fatto che ci sarebbe stato un cambiamento alla Casa Bianca, non è riuscita a convincere nessuno, quindi non le è restato che dimettersi.

 

Vai alla home page di LineaDiretta24
Leggi altri articoli dello stesso autore
Twitter: @Claudia78P

Vuoi commentare l'articolo?

Claudia Pellegrini

Nasce a Sora nel lontano 1978. Cresce divorando libri di ogni genere e consumando penne su fogli di quaderno. Tra una storia e l’altra si diploma al Liceo Classico, e sceglie di lasciarsi alle spalle la Ciociaria ed i gatti per tentare la fortuna a Roma dove, nel corso degli anni, consegue prima una Laurea Magistrale in Lettere Moderne, e poi, più per noia ed abitudine che per amore dello studio, ritorna nei corridoi della Sapienza per conseguirne un’altra in Editoria e Scrittura. Lettrice seriale e maniacale (toglietele tutto ma non i suoi libri), “gattara” e pizzaiola, divoratrice di film horror e serie tv, nonostante sia ormai un reperto archeologico ancora non ha trovato la sua strada nel mondo. Forse è nascosta tra le pagine di un libro magari scritto proprio da lei.