Metodo Golfera: memorizzare per eccellere nello studio

Studiare è un’opportunità fantastica, che permette ai giovani di scoprire il mondo e di formarsi per la professione del futuro e agli adulti di scoprire ogni giorno nuove nozioni utili per la vita e il lavoro. Ma nel corso della scuola i ragazzi possono avere qualche difficoltà di apprendimento, soprattutto in certe materie che vengono intese come ostiche, talvolta come impossibili da affrontare. Come suggerisce l’esperto Gianni Golfera, ripetere a memoria un concetto non serve ad immagazzinarlo, anzi, si tratta di una perdita di tempo e di preziose risorse fisiche e psicologiche.

Lo studio può proporsi molto più interessante e proficuo se viene affrontato con un metodo specifico, che aiuta le persone a memorizzare i concetti e ad ‘immagazzinarli’ nel posto giusto, per poterli impiegare e richiamare a piacere quando se ne presenta l’occasione.

Si tratta di un metodo completamente diverso dalla memorizzazione fine a sé stessa che, una volta dimostrata agli insegnanti o ai selezionatori, svanisce e sfuma per lasciare un vuoto dietro di sé. La memorizzazione cosciente permette invece di assorbire un concetto e di riporlo in una particolare area del cervello, in modo attivo.

L’informazione acquisita si trova proprio ‘lì’, disponibile e a portata di mano, quindi può essere richiamata quando serve e proporsi utile, nello studio così come nella vita di ogni giorno.

Affascinanti e complessi sono i meccanismi legati alla memoria, ma gli esperti come Gianni Golfera si dicono concordi nell’affermare che la costruzione del corretto metodo di studio aiuta non solo i ragazzi, ma anche gli adulti ad eccellere nella formazione e nel percorso scolastico/lavorativo.

Memorizzare in modo preciso, attento e cosciente le informazioni aiuta, inoltre, a superare gli ostacoli legati a certe materie che ‘non piacciono’ o che non vengono ben comprese.

Capita molto spesso che uno studente non si appassioni a una certa materia e la conclusione alla quale tutti arrivano è che ‘non è portato’. Sicuramente il mancato amore per un certo argomento ha radici profonde ed è probabilmente legato ad eventi specifici, ma conoscere un metodo di memorizzazione potente e preciso permette di assorbire anche i concetti che non si amano particolarmente e di tenerli a portata di mano per quando serviranno.

Ecco che le prospettive di studio cambiano radicalmente se la persona approccia lo studio con un metodo specifico, che aiuta eccellere nelle materie considerate ‘favorevoli’, così come negli argomenti ritenuti più ostici e difficili da comprendere.

Vuoi commentare l'articolo?

Redazione