Maltempo di ottobre tra tombe d’aria e raffiche di vento

Venti fortissimi, trombe d’aria, perturbazioni: il maltempo di ottobre si sta abbattendo sull’Italia, provocando innumerevoli danni. La zona più colpita sembra essere la Liguria: Genova è stata infatti attraversata ieri da una tromba d’aria che dalla zona costiera ha raggiunto le zone più interne, per cui a Recco e dintorni i forti venti (120 km/h) hanno spezzato rami e fatto cadere pali della luce, danneggiando numerose abitazioni: la prefettura parla di sette feriti. Inoltre, in seguito al crollo di alcuni alberi un treno con a bordo 300 passeggeri è rimasto bloccato nei pressi di Zoagli, tra Chiavari e Rapallo; mentre altri sei sono stati evacuati. Trombe d’aria anche a Portofino, dove è crollato il pino secolare che si ergeva su Castello Brown. Treni fermi anche in Toscana, sulla linea Viareggio-Lucca per la caduta di alcuni alberi: qui peraltro è stato di allerta per rischio idraulico e idrogeologico.

Maltempo a Roma, dove a causa delle fortissime raffiche di vento, un albero è crollato su di uno scuolabus in zona Torre Gaia, provocando tre feriti (anche una bambina), ma sembra senza gravi conseguenze. Alberi caduti e violente mareggiate anche a Fiumicino; a Isola Sacra un ramo di tamerici di sei metri è caduto su due auto in sosta, ma fortunatamente non si sono avuti danni a persone. Vento anche in Corsica: un camion ribaltato; mentre ad Ajaccio è crollato un tendone, per cui si sono avuti 18 feriti e sembra che due siano in gravi condizioni. Allerta ordinaria in Sardegna, dove a parte una violenta mareggiata lungo la spiaggia del Poetto, non sembra essersi verificato granchè.

Mentre quindi il maltempo di ottobre si fa sentire nel Nord e Centro Italia, al Sud sembra essere estate, soprattutto a Palermo, dove la spiaggia di Mondello ha fatto registrare un boom di presenze.

Vai alla home page di LineaDiretta24
Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter:@ludovicapal

Vuoi commentare l'articolo?

Ludovica Pallotta