Luis Enrique dice addio al Barcellona, ecco i nomi dei possibili successori

ADIOS LUIS ENRIQUE – L’addio era nell’aria da tempo, ma ieri, dopo la scoppiettante vittoria del Barcellona per 6-1 contro lo Sporting Gijon, è arrivata la conferma dello stesso allenatore spagnolo. Luis Enrique davanti alle telecamere ha ammesso che il prossimo anno non siederà più sulla panchina Blaugrana. Alla base della scelta dell’allenatore iberico ci sarebbero le “pochissime ore di riposo e di stacco” che l’incarico gli ha concesso nei tre anni di permanenza al Camp Nou. Sempre secondo quando dichiarato dal tecnico, l’ipotesi di non rinnovare era già stata comunicata alla società in estate, ed ora è divenuta definitiva.

LE REAZIONI DEL CLUB – Nonostante le parole di affetto per il loro mister espresse in settimana dai vari Pique, Iniesta e Jordi Alba, non è un mistero che il rapporto tra Luis Enrique e le stelle del Barcellona non sia mai decollato. Messi, Neymar e Suarez non si sono mai davvero trovati con questo allenatore, arrivando addirittura a boicottarne alcuni dettami tattici durante i primi mesi del suo insediamento. Alla fine la squadra aveva trovato un suo equilibrio, arrivando ad un compromesso che ha portato a conquistate un triplete al primo anno e nel triennio ben due Campionati spagnoli, una Champions League, un Mondiale per Club, una Supercoppa Europea, una Supercoppa di Spagna e due Coppa del Re.

IL TOTO SUCCESSIONE – Lo 0-4 subito a Parigi contro il PSG evidentemente ha riportato a galla tutti i malumori di uno spogliatoio che non ha mai sentito come sua la guida di Luis Enrique. Ora si apre la caccia al sostituto, e i nomi che circolano in queste ore parlano di varie piste. Da un lato la pista “interna” con un allenatore proveniente dal mondo Barca, in pole position ci sarebbe Xavi Hernandez, ma piacciono anche Valeverde dell’Athletic e Sampaoli del Siviglia. All’estero occhi puntati su Klopp del Liverpool e su Pochettino del Tottenham. Mentre in Italia piacciono Allegri della Juventus e Spalletti della Roma, più difficile che Conte decida di spostarsi da Londra, dove sta dettando legge con il suo Chelsea. L’ultimo nome papabile sembra essere quello di Roberto Mancini, attualmente senza squadra e magari meno bisogno di riposo del povero Luis Enrique.

Vai alla home page di Lineadiretta24.it

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter: @Mauro.Zini14

Vuoi commentare l'articolo?

Mauro Zini

Coach di basket, aspirante giornalista sportivo, laureando in comunicazione pubblica e d'impresa, sarebbe fantastico saper fare almeno una di queste cose. Appassionato di libri, cinema e serie TV, praticamente un Nerd da quando non era di moda esserlo.