Losanna: Renzi presenta la candidatura per Roma 2024

Il Presidente Matteo Renzi si è recato a Losanna assieme alla delegazione italiana composta tra gli altri da Malagò e da Montezemolo, per illustrare a Thomas Bach, presidente del CIO, la candidatura di Roma per le Olimpiadi 2024.
Dopo l’inopinata sconfitta contro Atene per il 2004 e la rinuncia decisa da Monti in vista del 2020 il nostro paese ci riprova, proprio nel momento in cui Roma vive una grave crisi istituzionale, priva di sindaco e con il maxi-processo di Mafia Capitale alle porte. Renzi sembra tuttavia convinto di poter vincere questa sfida, ripetendo quello che a suo avviso è stato il successo EXPO.
Un colloquio di circa un’ora e mezza, al termine del quale Bach, con la consueta cortesia istituzionale, ha parlato di “candidatura molto forte”. Il budget sarà piuttosto basso 24,9 milioni ed i lavori secondo gli auspici dovrebbero garantire impieghi e nuove infrastrutture per la città. Le avversarie saranno Los Angeles, Budapest e soprattutto Parigi, chiara favorita malgrado le falle alla sicurezza mostrate negli attentati di inizio e fine 2015. C’era anche Amburgo, ma si è ritirata a seguito di un referendum negativo.

Secondo un sondaggio commissionato dal CONI invece 3/4 degli italiani sarebbero favorevoli ai giochi, anche se la percentuale scende fra i romani e forse in caso di consultazione popolare l’esito sarebbe ancor più incerto. Meglio per governo ed istituzioni non correre tali rischi, lavorare in silenzio ma con trasparenza, sperare che il sindaco che si insedierà a giugno sia di aiuto e non un ostacolo. Il prossimo step è la presentazione del dossier al CIO a febbraio, quello decisivo la votazione a Lima il 13 settembre 2017. Malgrado le ovvie perplessità, sarebbe bellissimo.

Vuoi commentare l'articolo?

michele sarno